Lo scontro politico s’infiamma sul limite dei 30km orari imposto nel centro abitato anche a causa del dissesto stradale: un provvedimento deciso dalla giunta comunale e applicato con un’ordinanza del comandante della polizia municipale.

Il sottosegretario di Stato al Miur e già dirigente scolastico Salvatore Giuliano e il consigliere regionale del M5S Antonio Trevisi parteciperanno sabato  13 ottobre al convegno moderato dagli attivisti del meetup locale sul tema “Il ruolo formativo ed educativo negli istituti scolastici”.

Gli Attivisti del Movimento 5 Stelle ed il Consigliere Regionale Antonio Trevisi scrivono al sindaco: “Bisogna punire i trasgressori ed accertarsi dei pagamenti di TARI ed IMU. Serve senso civico”. 

“In merito al parco Adamantino solo falsità stucchevoli: i lavori di riqualificazione termineranno a breve”. Il sindaco di Monteroni, Angelina Storino, va al contrattacco dopo la nota inviata a Palazzo di Città dal consigliere di opposizione, Lino Guido, capogruppo di Volontà Popolare.

Dopo le rapine avvenute negli ultimi giorni sul territorio, che hanno spaventato la comunità e destato sgomento, è il consigliere comunale Massimiliano Manca, di Volontà Popolare, ad esprimere le preoccupazioni sull’attuale situazione. 

“Lavori fermi e centro di aggregazione senza corrente elettrica”. L’ex sindaco e oggi capogruppo dell’opposizione targata “Volontà Popolare”, Lino Guido, scrive al primo cittadino Angelina Storino

Dopo aver presentato una richiesta di accesso agli atti per conoscere le misure di sicurezza previste per la pista ciclabile nel tratto che da Monteroni conduce ad Ecotekne, i cui lavori sono stati finanziati dalla Provincia con due milioni e mezzo di euro,  

“Monteronesi sotto assedio, lo Scout Speed sia segnalato e utilizzato in maniera corretta”: giungono da Fratelli d’Italia le prime reazioni politiche all’autovelox itinerante della polizia municipale di Monteroni, in procinto di entrare in funzione.

Il consigliere regionale del M5S Antonio Trevisi ha presentato alla Provincia di Lecce una richiesta di accesso agli atti per verificare le misure di sicurezza previste per la pista ciclabile nel tratto che da Monteroni conduce ad Ecotekne, i cui lavori sono stati finanziati dall’ente di Palazzo dei Celestini con due milioni e mezzo di euro. Al centro della questione il muretto di contenimento e il rischio allagamenti.

Dopo la questione Via Toti ed i rifiuti, gli attivisti pentastellati di Monteroni volgono il loro sguardo ad una pista ciclabile ed al muro di cinta che la percorre. I conci di tufo che prima delimitavano alcune proprietà sarebbero di alto valore storico.

Pagina 3 di 16

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it