La “Casa della Befana” vola in Moldavia, quando la solidarietà diventa internazionale

Il progetto di solidarietà della Casa della Befana diventa internazionale e sbarca in Moldavia. Anche quest’anno in occasione del 6 gennaio, solennità dell’Epifania, la comunità parrocchiale “Maria SS. Assunta” ripropone, per la quinta volta, l’iniziativa solidale.

“Non potevamo tirarci indietro, avvalorati dall’inaspettata accoglienza da parte del nostro territorio. La solidarietà apre realmente il cuore, abbatte i muri, fortifica ed unisce una comunità. Numerose emittenti e testate giornalistiche hanno raccontato il nostro impegno e soprattutto la gioia di coloro che, più poveri, hanno vissuto un momento di festa e di condivisione”, affermano in una nota il parroco don Giuseppe Spedicato, ideatore dell’evento, e Giuseppe Giordano, presidente dell’associazione Casa della Befana.

Non sono infatti mancati, in questi anni, gli incoraggiamenti e gli apprezzamenti, oltre alle espressioni di stima e affetto per questo progetto, da parte di Papa Francesco, dal presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dal presidente del Pontificio consiglio della cultura cardinal Gianfranco Ravasi, dal prefetto della Casa Pontificia monsignor Georg Ganswein, e dal segretario di Stato, cardinal Pietro Parolin.

“Il progetto La Casa della Befana, tra cultura, tradizione e leggenda, si propone diversi obiettivi, tra cui quello di recuperare i valori della solidarietà e sobrietà, che nel corso degli anni sono venuti meno a causa di una società consumistica e tecnologica. Mediante la figura leggendaria della Befana, si vuole recuperare il patrimonio morale e culturale ricevuto dai nostri avi per farne tesoro di vita e trasmetterlo alle generazioni future”, sottolineano l’arciprete e il presidente dell’associazione.

Quest’anno il progetto Casa della Befana, condiviso con il gruppo Famiglia della Chiesa matrice, ha varcato i confini dell’Italia approdando all’estero, precisamente a Chisinau, capitale della Moldavia, dove nelle scorse ore è giunta la delegazione salentina guidata tra gli altri da don Giuseppe, dal vicesindaco di Monteroni Tommaso Leucci, dal pasticcere Angelo Bisconti e ovviamente dalla Befana… in persona.

Presso le strutture e le case famiglia della Fondazione Regina Pacis, dirette da don Cesare Lodeserto, che accolgono i ragazzi di strada e le persone in difficoltà che vivono nello Stato più povero del continente europeo, si svolgeranno momenti di festa, condivisione e amicizia. La Befana distribuirà doni, dolci e sorrisi. In particolare, sabato 4 gennaio, insieme a bambini e anziani si svolgerà la festa dedicata ad uno dei prodotti simbolo del Salento: “Il pasticciotto della Befana che riscalda il cuore”. Sarà il pasticcere Bisconti a preparare sul posto non solo i pasticciotti, ma anche rustici e altre prelibatezze salentine. La Befana e la delegazione tornerà nel Salento nel giorno dell’Epifania per l’inaugurazione della Casa della Befana di piazza Falconieri e altre iniziative presenti nel seguente programma:

 

Lunedì 6 gennaio            

Ore 9,00              La Befana incontrerà i bambini del reparto di oncologia pediatrica dell’ospedale Perrino di Brindisi per distribuire doni e calze.

Ore 10,30            Santa Messa Chiesa Matrice di Monteroni presieduta da don Giuseppe Spedicato

Ore 11,30            Inaugurazione Villagio della Befana;

ore 12,00             Arrivo della Befana con delegazione dalla Moldavia per raggiungere la Casa della Befana;

ore 15,30             Area Mercatale, la Befana in carrozza attraverserà per le vie di Monteroni;

ore 17,00            Inaugurazione della Casa della Befana di piazza Falconieri e distribuzione di calze e doni;

ore 18,00            L’arcivescovo di Lecce Michele Seccia incontrerà di bambini presso la Casa della Befana;

ore 19,00             Piazza Falconieri, concertone “Ipergalattici” e show del cabarettista Andrea Boccassino.

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it