Scontro nel Pd, la vice Centonze si dimette e attacca Guacci e Martino

Con una lettera aperta agli iscritti del Partito Democratico di Monteroni ed ai dirigenti provinciali, l’ormai ex vice segretaria del circolo di Monteroni, Anna Rita Centonze, annuncia le sue dimissioni e ne spiega le motivazioni.

“Sono la vicesegretaria dimissionaria del circolo PD di Monteroni. Mi sono dimessa perché non condivido l'atteggiamento e il comportamento del segretario Guacci, soprattutto in merito alle ultime vicende politico-amministrative, a partire dalle dimissioni dell'assessora Martino, da lui supportate e condivise.” – spiega Anna Rita Centonze. “Il direttivo ha avuto notizia di questa scelta dai giornali. Il segretario ha scritto, parlato e preso decisioni arbitrariamente sempre a nome del PD.” – chiarisce l’ex vice segretaria.

“Ultima la discutibile scelta di sabotare la mia nomina come assessora da lui stesso apparentemente proposta e successivamente chiesta dalla stessa sindaca.” – continua Centonze. Nella sua lettera illustra il suo punto di vista: “Questo comportamento subdolo, fazioso, vendicativo, fuori da ogni logica ha creato una spaccatura all'interno del partito.”

“Ho coinvolto i dirigenti provinciali che sono rimasti neutrali per rispetto all'assessora dimissionaria, quel rispetto che la stessa non ha avuto per il partito, per il direttivo decidendo da sola di dimettersi per ragioni che rispetto ma non condivido.” – fa sapere Anna Rita Centonze.

Nella lettera aperta, Centonze spiega poi la sua decisione alla proposta del sindaco Storino, dopo aver coinvolto i dirigenti provinciali del Partito Democratico: “Questi mi hanno lasciato la facoltà di decidere se accettare o meno la proposta della dottoressa Storino ma, avendo chiara la consapevolezza che la mia presenza in amministrazione avrebbe creato ulteriori problemi alla sindaca, ho rinunciato all'incarico e ho detto alla stessa di nominarsi un'altra assessora per non compromettere l'unità della maggioranza.”

La sua azione politica e personale, però, non si arresta, infatti, Anna Rita Centonze espone le sue intenzioni: “Ora mi rivolgo ancora ai dirigenti provinciali perché intervengano per tentare di risolvere tale situazione e ripristinare una sana e costruttiva politica nel partito.”

Una defezione tutta interna alla dirigenza monteronese del PD, per un’azione che Centonze pare definire dirigistica, presa autonomamente dal numero uno del partito a Monteroni. Una defezione politica ed anche amministrativa, che dovrà risolversi nelle stanze del partito.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it