Ladri all’opera in quel di Monteroni. Nel mirino è finita la scuola media “Ignazio Falconieri” di via Gramsci: il furto è stato scoperto lunedì mattina. Trafugato materiale elettronico del valore di 6500 euro. Giorni fa ripulita una casa appena arredata per il matrimonio del proprietario.

Momenti di tensione e intervento del 112, questa mattina intorno alle 8.30, nella tradizionale fiera mercato della festa dell’Ausiliatrice di Monteroni: un lungo serpentone di bancarelle che si estende lungo corso Umberto I, dall’intersezione con viale Trieste (“due benzine”) fino al semaforo di via Copertino.

Furti in diversi paesi del Salento: ordinanza di custodia cautelare in carcere per Massimiliano Lorenzo, 40 anni, di Monteroni, che davanti al gip ha ammesso in parte le sue responsabilità.

Scontro nel centro abitato di Monteroni, all’incrocio tra via del Mare e via Galilei, nel rione dell’Assunta (zona 167). È successo nel pomeriggio, intorno alle 18. Ferite due donne, che sono state trasportate al pronto soccorso.

Questo pomeriggio si è assistito all’ennesimo incidente in corrispondenza del ristorante “Malcandrino”. Solo feriti in modo lieve che comunque sono stati portati in ospedale per accertamenti. L’incidente è avvenuto intorno alle 17,00 tra una Volkswagen e una Fiat.

Il pauroso incidente in via Copertino. Impatto da brividi tra scooter e furgoncino. Prima della finale, doppia dedica speciale dei compagni di squadra. Poi la visita in ospedale. Forte l’incoraggiamento della tifoseria: “Ti aspettiamo sul campo di calcio”.

La vincita più alta d’Italia nell’estrazione del 10 maggio. Terno secco da 84600 euro. La vincita al Lotto è stata realizzata a Monteroni, nella tabaccheria di Diego Manca che sorge al civico 30 di via Unità d’Italia.

Bmw abbatte una recinzione. Il grido d’allarme dei residenti: “Ogni giorno rischiamo la vita”. Pauroso incidente in mattinata, intorno alle 11.30, lungo la provinciale Lecce-Porto Cesareo, nel tratto di strada che va dal Velodromo di Monteroni al nuovo rondò per Magliano.

Caccia aperta al commando che ha assaltato l’attività “Viola”. Il titolare: “Ci hanno accerchiati. Fortunatamente mia figlia si è chiusa in bagno. Terribile trovarsi una pistola puntata alla testa”. L’opposizione invoca l’intervento del prefetto.

Aveva asportato e poi rivenduto gli infissi dell’abitazione del proprio genitore. Nel giro di mezza giornata, però, è tornato sui suoi passi ed ha deciso di confessare il furto. Protagonista di questa vicenda un giovane di Monteroni, di 36 anni, già noto alle forze dell’ordine

Pagina 21 di 21

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it