Lorenzo migliora, il paese fa il tifo per lui

Il pauroso incidente in via Copertino. Impatto da brividi tra scooter e furgoncino. Prima della finale, doppia dedica speciale dei compagni di squadra. Poi la visita in ospedale. Forte l’incoraggiamento della tifoseria: “Ti aspettiamo sul campo di calcio”.

Migliorano le condizioni del 17enne di Monteroni, Lorenzo Q., che lunedì 16 maggio è rimasto ferito (riportando traumi e fratture varie) in pauroso scontro tra lo scooter che guidava e un furgoncino. Un impatto violento contro lamiera e parabrezza, poi il volo sull’asfalto e la corsa in ambulanza verso il Fazzi di Lecce. È stato poi trasferito in Rianimazione in gravissime condizioni a causa di serie complicanze polmonari. Ma il ragazzone sta reagendo con forza. E alla luce di progressivi miglioramenti, in queste ore i medici si sono dimostrati ottimisti. È ancora in Rianimazione e la prognosi rimane riservata. Ma il peggio sembrerebbe passato. Si attende il suo risveglio. E a breve, quindi, potrebbe essere dichiarato definitivamente fuori pericolo. Intanto, l’intera comunità fa il tifo per lui. E accanto ai genitori e alla famiglia, in prima linea ci sono gli amici e i compagni della squadra di calcio della “Futura Monteroni”, che sabato scorso sono scesi in campo (nella finale provinciale “Allievi”) con una doppia dedica speciale sulle maglie: “Lorenzone con noi” e “Forza Lorenzone”. I ragazzi hanno perso ai supplementari, ma il risultato - ora più che mai - sembra solo un piccolo particolare. E dopo il match, una delegazione di compagni si è recata in ospedale per far sentire la vicinanza e l’incoraggiamento di tutto l’ambiente nei confronti di Lorenzo che sta giocando la partita più importante. E lo sta facendo con la solita forza e la solita determinazione che ha sempre dimostrato anche sul rettangolo di gioco. “Ti aspettiamo sul campo di calcio”, è l’incitamento rivolto al giovanissimo calciatore dalla tifoseria monteronese. Lo scontro tra furgoncino e scooter è avvenuto lungo via Copertino, all’altezza dell’intersezione con via De Filippo. Il 17enne era alla guida di un Piaggio Beverly. Una carambola da brividi. In sella con lui c’era un coetaneo, S.S., di Monteroni. Dopo essere stato trasportato dal 118 all’ospedale di Copertino, l’amico è stato dichiarato fortunatamente fuori pericolo sin da subito. Tuttavia, ha rimediato la frattura del bacino e una prognosi di 30 giorni. La moto si è scontrata con un Citroen Nemo Van, che proveniva dal centro abitato e che stava svoltando a sinistra in via De Filippo, guidato da una 19enne del posto, A.V.: la ragazza è stata dimessa dal pronto soccorso con 5 giorni di prognosi. I carabinieri della stazione di Monteroni, intanto, hanno proceduto al sequestro dei due mezzi

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it