Si fanno sentire le lamentele dei genitori: “Scuole e bambini al gelo”. Le famiglie puntano il dito contro l’amministrazione comunale. E nel mirino delle proteste finisce la programmazione dei riscaldamenti che ha creato disagi ai piccoli allievi, di età compresa tra i 3 e i 5 anni,

La tempesta di neve ha creato non pochi disagi anche a chi, dopo aver trascorso le feste natalizie in famiglia, doveva tornare da Monteroni nelle città di adozione per riprendere a lavorare o a studiare. Di seguito i racconti di alcuni concittadini alle prese con il problema delle partenze soprattutto in aereo.

Giorni di neve, di paesaggi incantevoli, ma anche giorni di disagi per l’ondata record di fiocchi. Anche a Monteroni, quindi, il sindaco Angelina Storino ha prolungato con apposita ordinanza la chiusura di tutte le scuole fino a martedì 10 gennaio.

Anche Monteroni nella morsa del freddo polare: mezzi spargisale per le strade del paese e scuole chiuse nella giornata di lunedì 9 e martedì 10 gennaio. Nevicata storica per la cittadella universitaria.

Ancora il tema dell’anticorruzione al centro del Consiglio comunale che si è riunito a Palazzo di Città nella vigilia dell’Epifania. L’argomento non era all’ordine del giorno, ma in apertura dei lavori - durante le comunicazioni - il sindaco Angelina Storino

Dramma nella vigilia dell’Epifania: un pensionato di Monteroni è stato stroncato da un arresto cardiaco mentre si trovava all’interno della farmacia che sorge nei pressi del Monumento ai caduti, in piazzetta Romano.

Ci lascia un altro pezzo di storia monteronese. Si è spento Angelo Rizzato, da tutti conosciuto come l’Angiulinu te lu Pub. Aveva 87 anni. Un personaggio dal grande temperamento che senza dubbio ha lasciato il segno nella comunità cittadina.

Sono in corso accertamenti per capire la natura del rogo che ha distrutto la bottega dell’usato “Il Mercatino” che sorge in viale Trieste, a Monteroni. L’incendio è divampato nel cuore della notte, intorno alle 3,30.

Nell’officina e in casa aveva oltre 8 chili di botti e fuochi d’artificio realizzati abusivamente e destinati alla vendita. Per questo è finito nei guai un elettrauto 52enne di Monteroni, con specifici precedenti in materia.

Finisce nella rete una delle bande delle spaccate che imperversano nel Salento. Quattro gli arresti compiuti dai carabinieri della Compagnia di Lecce, nel corso della notte appena trascorsa: dopo aver tentato un furto a Sanarica, i componenti del gruppo sono finiti ai domiciliari. Nei guai anche un monteronese di 18 anni, maggiorenne da appena tre mesi.

Pagina 17 di 22
BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it