Imbrattano un immobile appena ristrutturato, negli anni scorsi adibito a chiosco-bar, che sorge nel parco Adamantino di Monteroni, di fronte alla chiesa del Sacro Cuore. E la sindaca denuncia il fatto ai carabinieri.

Si sono svolti ieri, nella chiesa madre di Monteroni, i funerali di Claudio Erpete. Intanto, la famiglia della vittima vuole vederci chiaro sulle cause dell’incidente mortale avvenuto alle 13.30 di lunedì scorso lungo la strada comunale Caccari che collega le campagne con l’abitato di Monteroni.

Un tragico incidente si è verificato nelle prime ore del pomeriggio a Monteroni, in contrada Caccari. Claudio Erpete, 58 anni, pensionato, ha perso la vita alla guida del suo scooter.

Nella tarda serata di ieri i carabinieri della locale stazione, nel corso di servizi finalizzati al contrasto dello spaccio di droga, hanno denunciato in stato di libertà due giovani di Monteroni. Sono finiti nei guai S.G. e P.P., entrambi di 24 anni e già noti alle forze dell’ordine. 

 

Tappezzata di manifesti la recinzione del famigerato cantiere dell’ex cinema Italia di Monteroni. Nella tarda serata di ieri, l’azione “provocatoria” che è stata portata a termine da alcuni attivisti che hanno affisso una sfilza di locandine che riportano la firma del “Comitato Piazza Italia”.

Nel mirino dei ladri sono finiti i parenti dei defunti: almeno tre i casi accertati solo nell’arco degli ultimi mesi. Furti preparati nei dettagli e compiuti con astuzia e rapidità.

La comunità di Monteroni sconvolta dall’improvvisa scomparsa del dottore Alfonso De Carlo, chirurgo ortopedico molto conosciuto per la sua disponibilità verso tutti, per la sua professionalità e affabilità.

È stato arrestato dai carabinieri di Porto Cesareo con l’accusa di favoreggiamento della prostituzione. E su disposizione dell’autorità giudiziaria, è finito poi ai domiciliari: si tratta di Georgiev Antonov Svetlin, 28enne di origini bulgare residente a Monteroni.

Cercano di mettere a segno un furto, ma vengono scoperti e rincorsi. E la fuga a piedi di due giovani monteronesi termina dietro le sbarre. Dopo il giudizio per direttissima, con il patteggiamento a 1 anno e 4 mesi, sono poi finiti ai domiciliari. 

Pauroso incidente stradale e tragedia sfiorata sulla Monteroni-Lecce, nel territorio del capoluogo. È successo questa mattina, alle prime luci dell’alba. Un’auto ha sbandato all’improvviso ed è uscita di strada.

Pagina 2 di 20

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it