Marijuana e cocaina in casa, il cane fiuta la droga: marito arrestato, moglie denunciata

Il marito agli arresti, la moglie denunciata a piede libero. Una coppia di Monteroni è finita nei guai per detenzione illecita di sostanze stupefacenti. All’alba di oggi è scattata l'operazione dei carabinieri della stazione di Monteroni e dell’Unità cinofila di Modugno.

Durante uno specifico servizio predisposto per il contrasto al fenomeno dello spaccio, gli uomini dell'Arma hanno compiuto una perquisizione nell’abitazione della coppia che sorge nelle case popolari del rione dell’Assunta. Nel corso del controllo è stato il cane-carabiniere di nome “Fighter” a fiutare e segnalare la droga che era custodita all’interno di un armadio ubicato in una stanza adibita a ripostiglio.

Dentro un contenitore di plastica sono stati rinvenuti, opportunamente confezionati con cellophane e nastro adesivo, due confezioni per un totale di 150 grammi di marijuana e varie confezioni di cocaina per un peso complessivo di ulteriori 107 grammi. E poi un marsupio contenente un bilancino di precisione e due nastri di cellophane di colore nero utilizzati per il confezionamento delle dosi. Nell’appartamento c’erano marito e moglie: per Bruno Candini, 54 anni, è stato disposto l’arresto. Espletate le formalità di rito, l’uomo è stato trasferito presso la Casa circondariale di Lecce. La moglie (A. Q.) di 51 anni è stata deferita in stato di libertà all’autorità giudiziaria.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it