Ad Arnesano, intorno alle 8.30, una forte esplosione in una fabbrica di fuochi pirotecnici alle spalle del Cimitero.

Finisce nei guai un giovane di Monteroni di 39 anni (L.M. le sue iniziali) deferito in stato di libertà all’autorità giudiziaria al termine delle indagini condotte dai carabinieri di Surbo. Il 39enne è stato infatti denunciato a piede libero per aver utilizzato un documento di riconoscimento che è risultato falsificato.

E' successo intorno alle 14, nelle vicinanze dell'incrocio semaforizzato tra corso Umberto I e via Merano. Nell'incendio di natura accidentale sono state coinvolte due auto in riparazione presso l'officina adiacente: una Volvo ed una Citroen C4.

Il viaggio da Roma a Lecce alla fine è durato più di 24 ore. Una lunga odissea per i passeggeri che ieri sera sono saliti sul Frecciargento con partenza da Termini e capolinea previsto alla stazione di Lecce. Il maltempo invece ha messo la zampino e alcune lungaggini di Trenitalia hanno fatto il paio. La partenza da Roma era prevista alle 18 e l’arrivo alle 23,23. 

Finisce in carcere con l’accusa di essere l’autore della rapina a mano armata compiuta un mese fa nella farmacia di Magliano. Nuovi guai giudiziari per Andrea Pati (nella foto), 44 anni, pregiudicato di Monteroni.

Furto all'Eurospin di Monteroni. Un 42enne residente a Novoli ha rubato con destrezza un televisore LG da 28 pollici dall'interno del supermercato. Il furbetto è riuscito ad impossessarsi dell’oggetto durante l’orario lavorativo, agevolato dal fatto che il televisore fosse collocato dopo le casse, proprio nei pressi dell’uscita.

Una violenta scossa di terremoto ha colpito la Grecia occidentale alle ore 00:54. Un clamoroso sisma di magnitudo 6.8 della scala Richter. L’epicentro è stato individuato nel Mar Ionio a largo dell’isola di Zante.

Si è spento in questi giorni Paolo Pizzuto, centralinista telefonico in pensione, già impiegato presso la Regione Puglia, e padre dell’ex vicesindaco di Monteroni e attuale consigliera comunale, Mariolina.

Denunciato a piede libero dai carabinieri di Monteroni un 32enne barese, a seguito di una querela di quattro ragazzi. C.S., le sue iniziali, residente a Bari e domiciliato ad Ostuni, si è approfittato della necessità di lavoro dei denuncianti per architettare la sua truffa.

Alle prime luci dell’alba, i carabinieri della tenenza di Copertino e della compagnia di Gallipoli hanno eseguito sei misure di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip Carlo Cazzella, su richiesta del pm Paola Guglielmi, nell’ambito dell’operazione denominata “I soliti sospetti”.

Pagina 5 di 20

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it