Maggioranza “rimandata a settembre” (il 4 si torna in Aula per un Consiglio che segnerà la ripresa dell’azione amministrativa oppure la resa dei conti) e l’opposizione scende in piazza per chiedere le dimissioni. 

L’ex assessore all'urbanistica Piero Favale ribatte al capogruppo di Volontà Popolare. Nell’assemblea che si è svolta a Palazzo di Città, dopo il Consiglio andato deserto, Lino Guido si è soffermato sulle motivazioni del passo indietro di Favale (che 20 giorni fa aveva rimesso la delega all'urbanistica).

La maggioranza prende tempo per cercare di ricostruire l’unità interna. Questa mattina la presidente del consiglio Chiara Centonze ha fissato per mercoledì 4 settembre la seconda convocazione del Consiglio comunale andato deserto lo scorso 7 agosto.

Giornata campale a Palazzo di Città. Dopo il terremoto politico sfociato con l’azzeramento della giunta disposto dal sindaco Angelina Storino, lo stesso primo cittadino e la sua maggioranza hanno disertato in blocco i lavori del consiglio comunale facendo mancare il numero legale.

Tensione alle stelle a Palazzo di Città. Mentre le acque della maggioranza sono sempre più agitate, torna in consiglio comunale il project financing da oltre 4 milioni di euro per il completamento e la gestione da affidare ai privati del cimitero di Monteroni. 

Il Consiglio comunale di Monteroni dà l’ok al bilancio di previsione, ma in aula c’è solo la maggioranza. L’opposizione ha infatti disertato la seduta che si è tenuta questa mattina a Palazzo di Città. Assenti il gruppo misto, Volontà popolare e Città attiva.

Il consiglio comunale che si è riunito martedì scorso ha dato l’ok alle aliquote Imu e Tasi e alle nuove tariffe della Tari. Il via libera con i soli 9 voti della maggioranza. Contraria l’opposizione.

Lunedì 21 gennaio il Consiglio comunale di Monteroni conferirà la cittadinanza onoraria a Giovanni Impastato, fratello di Peppino, giornalista e attivista siciliano ucciso da Cosa Nostra, e figlio di Felicia: una famiglia da sempre in lotta contro la mafia.

Il Consiglio comunale di Monteroni, tenutosi il 12 dicembre, disertato dai gruppi di minoranza, approva alcune misure per il diritto allo studio e prende atto della “Carta dei diritti della Bambina”.

Dopo le polemiche e le critiche dell’opposizione in Consiglio Comunale, a rispondere alle parole di “Volontà Popolare” è il responsabile al Bilancio Giorgio Manfreda.

Pagina 1 di 4

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it