Il consiglio comunale dà il via libera all’unanimità, ma non senza polemiche, al documento programmatico di rigenerazione urbana, che era l’unico punto all’ordine del giorno.

Il consiglio comunale dà il via libera, con i soli voti della maggioranza, al rendiconto finanziario 2016. L’assise che si è riunita ieri sera a Palazzo di Città ha dunque varato il bilancio consuntivo relativo all’anno scorso. Un resoconto che ha diviso gli schieramenti.

Nuove schermaglie a Palazzo di Città. E a sparare ad alzo zero sono ancora i dissidenti della maggioranza, ovvero le segreterie cittadine di “Fratelli d’Italia” e Udc, che in una nota congiunta parlano di “un’amministrazione tutta Pd, retta dall’asse Leucci-Toma”.

“La situazione economica è difficile ma il Comune di Monteroni non arretra sul fronte delle Politiche Sociali così come qualcuno asserisce,  anzi l’amministrazione mette in atto tutti gli strumenti possibili per una risposta alle famiglie in difficoltà, ai disabili, agli anziani e ai minori”.

Non c'è pace per la maggioranza. L'approvazione con numeri risicati (solo 9 voti) del Documento unico di programmazione (Dup)  e del bilancio di previsione continua ad alimentare la polemica tra i gruppi che hanno votato contro.

È durata sette ore l’Assise comunale che ieri sera ha dato l’ok al bilancio: il via libera è arrivato nel clima rovente della seconda convocazione, dopo che in prima battuta, lo scorso 27 aprile (LEGGI ARTICOLO), la seduta è saltata per mancanza del numero legale per via di un ritardo del capogruppo di maggioranza Giorgio Manfreda.

Atto di chiarezza nei confronti della città”: arriva la replica unanime dei gruppi di opposizione ed il gruppo misto in merito alle vicende legate all’ultimo Consiglio comunale, saltato per mancanza del numero legale.

Maggioranza unita e compatta”: affida ai social la sua risposta il sindaco Angelina Storino a poche ore dalle vicende accadute ieri in occasione dell’ultima assise comunale. Il bilancio verrà approvato martedì 2 maggio.

Manca il numero legale e salta il Consiglio comunale sul bilancio per un ritardo del capogruppo di maggioranza. Momenti di tensione questa mattina a Palazzo di Città, in occasione dell’assise cittadina convocata per le 8,30:

L’opposizione abbandona l’aula per protesta, il gruppo misto si astiene e il provvedimento con le “tariffe Tari” e il “piano integrale dei costi di gestione del servizio smaltimento rifiuti” viene approvato con i soli voti della maggioranza.

Pagina 3 di 5

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it