Lezzi vota “sì”, ok alla variazione: 9 a 8 ai supplementari, ma regna l’incertezza a Palazzo

La maggioranza esce dall’angolo, ma l’incertezza politica continua a volteggiare su Palazzo di Città. Il consiglio comunale di Monteroni, che si è riunito martedì sera nel Palazzo Baronale alla presenza di un centinaio di cittadini, ha approvato la variazione al bilancio di previsione con 9 voti favorevoli e 8 contrari.

La compagine di governo ha ritrovato i numeri necessari, dopo il pareggio 8 contro 8 che nell’assise di fine novembre (LEGGI ARTICOLO) aveva decretato la bocciatura del provvedimento.

La delibera, rimodulata nei giorni scorsi, ha ottenuto il semaforo verde grazie al voto favorevole di Tiziana Lezzi, da tempo equidistante da maggioranza e opposizione, assente alla precedente seduta. Il suo “sì” ha fatto pendere l’ago della bilancia verso la compagine di governo. L’amministrazione della sindaca Angelina Storino è riuscita pertanto a sgusciare fuori dall’impasse, ma la crisi di fine mandato, quantomeno a livello politico, è ancora un nodo da sbrogliare.

La stessa Lezzi ha parlato di “pseudomaggioranza” ed ha messo in chiaro: “L’unica strada percorribile - ha detto in Aula - è quella del bene della comunità. Il no alla variazione bloccherebbe anche somme destinate alle famiglie bisognose. Per questo, il mio è un voto di coscienza che deve essere valutato per quello che è: esclusivamente un voto a favore della singola deliberazione. La maggioranza, quindi, non si è ricompattata e continua a non avere i numeri”.

Dal canto suo, la sindaca ha fatto appello al senso di responsabilità dell’intero consiglio, “soprattutto a chi è stato eletto come esponente della maggioranza ed ha votato anche in giunta il bilancio di previsione”: parole che hanno acceso un battibecco con l’ex vicesindaca Sonia Martino, che ha votato di nuovo contro la variazione.

“Il rispetto verso la comunità e il Consiglio avrebbe richiesto le immediate dimissioni della sindaca amministrazione dopo la bocciatura della variazione. È un’amministrazione monca e sbilenca: il paese ha perso cinque anni di tempo”, ha detto Marcello Manca (Città attiva).

“In questi anni la sindaca ha cacciato assessori senza dare nemmeno una spiegazione, ha azzerato giunte e non si è mai messa in discussione. Il suo appello alla responsabilità è piuttosto tardivo”, ha aggiunto il consigliere Massimiliano Manca.

Per la consigliera Mariolina Pizzuto “siamo di fronte ad un’amministrazione piatta”. “L’unico progetto presentato in questi anni - ha accusato - è stato il project financing sul cimitero che ha fatto esplodere la maggioranza. Basta con i giochetti”.

“Si approva tecnicamente una delibera, ma manca - ha aggiunto il capogruppo di Volontà Popolare, Lino Guido - l’ossatura politica di questa maggioranza: il sindaco non può non prenderne atto. Non è degno di questa comunità andare a raccattare voti”. Una sottolineatura che non è caduta nel vuoto.

E dai banchi della maggioranza ha risposto Vincenzo Toma: “L’opposizione non è stata irresponsabile. L’appello alla responsabilità è rivolto in primis alle forze politiche che hanno fondato questa coalizione di governo e a chi è stato eletto consigliere di maggioranza, che è quindi chiamato a rispettare il programma scelto dai cittadini. Le divergenze politiche nell’amministrazione - ha detto Toma - non devono quindi interferire con lo sviluppo del paese, né ostacolare i servizi essenziali. Approvata e messa al sicuro questa variazione, si apre tuttavia una riflessione politica anche all’interno della maggioranza”.        

Prima del via libera alla variazione per il rotto della cuffia, l’assise si è aperta in seconda convocazione ed ha approvato all’unanimità il programma comunale degli interventi per il diritto allo studio (su cui ha relazionato l’assessore esterno Valentina Ndou): si tratta del punto rimasto in sospeso nella precedente seduta, che si era conclusa in anticipo per mancanza del numero legale.

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it