Crisi a Palazzo, Storino: ‘Città ferita, risentimenti o interessi personali non intralcino bene comune’

Il sindaco Angelina Storino rompe il silenzio dopo l’ultima scossa politica che rischia di mettere in ginocchio l’amministrazione comunale.

Con l’abbandono della maggioranza da parte dell’ex vicesindaca Sonia Martino sono venuti meno i numeri, almeno sulla carta, per garantire l’autosufficenza della compagine di governo. Con un lungo post pubblicato su Fb in occasione della festa del Crocifisso, il primo cittadino non risponde direttamente alle accuse mosse dall’ex numero due di Palazzo di Città (LEGGI ARTICOLO) e non si sbilancia su eventuali azioni politiche da intraprendere. Ma affida la sua replica ad un appello più ampio in cui parla di “città ferita” e punta il dito contro “qualsiasi interesse o risentimento personale”. Tra le righe, dunque, non manca qualche staffilata.  

“In questi giorni abbiamo assistito ad un susseguirsi di vicende politiche che hanno profondamente ferito la città. Non voglio rispondere a questi attacchi con nessun comunicato polemico e cattivo perché non è nel mio essere”, scrive Storino. Che poi in un altro punto saliente sottolinea: “Il concetto che vorrei passasse, semplice e forte, è che quando un’amministrazione raggiunge o non raggiunge degli obiettivi è perché tutti siamo artefici del fare oppure del non fare. Mi appello alla responsabilità di ciascuno di noi perché il raggiungimento e la tutela del bene comune siano al di sopra di qualsivoglia interesse o risentimento personale. Perché noi nella nostra vita amministrativa e politica dobbiamo rendere conto alla comunità ed è con questa ferma convinzione che io, umilmente, affido il mio cuore e il mio agire a tutto il popolo monteronese, nella certezza che saprà fare le sue serie valutazioni”.

E poi ancora: “Le cose che contano sono il mio forte senso di responsabilità per una questione etica e morale nei confronti della città e il rispetto e l'amore per il territorio che abito e vivo. Pertanto devono parlare i fatti ed i fatti ci sono”, scrive la sindaca, che nel suo intervento passa quindi in rassegna opere in fieri e traguardi da raggiungere quando mancano sette mesi alla scadenza del mandato: “Pensiamo - dice - alla manutenzione ordinaria e straordinaria del manto stradale, ai lavori sul cimitero che iniziano nei prossimi giorni, al rifacimento del basolato, ai lavori sugli immobili comunali, alle strutture sportive, all'isola ecologica, alla gara per la manutenzione del verde, al Centro della Salute, allo Sportello Ascolto per tematiche di genere e disagio sociale, al bando di rigenerazione urbana per la riqualificazione di Piazza della Repubblica di 1 milione e mezzo di euro che a breve saranno disponibili nel bilancio della nostra amministrazione per la messa in opera del progetto, alle iniziative per il Velodromo. La prossima settimana sarà cantierizzato, infatti, il parchetto e inoltre abbiamo già aperto un percorso di collaborazione con Provincia ed Università che mira alla riqualificazione di tutta l’area del Velodromo anche per quello che riguarda la Facoltà di Scienze Motorie. Per non parlare dei progetti e delle iniziative che non sono visibili a tutti ma che ci vedono impegnati tutti i giorni”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it