Caso-Manfreda, è guerra. L’alt di Ruggeri: “Ap non esiste”

Volano gli stracci tra Udc e Ncd, dopo la nomina dell’avvocato Giorgio Manfreda, consigliere comunale, a coordinatore cittadino di “Area Popolare”.

Un’investitura formalizzata nei giorni scorsi dal coordinatore provinciale di Ap Luigi Mazzei e dal consigliere nazionale Francesco Chirilli. Una nomina che ha innescato una girandola di polemiche (leggi articolo). Quindi il primo botta e risposta. “La nomina di Manfreda è destituita di ogni fondamento, semmai riguarda solo Ncd. Nessuno può arrogarsi il dritto di fare nomine per conto di Area Popolare”, l’attacco di Totò Ruggeri, segretario provinciale Udc, a cui ha replicato Mazzei. “Il senatore Ruggeri è confuso: Manfreda è pienamente legittimato a rappresentare Area Popolare”. Ora l’ulteriore nota al vetriolo di Ruggeri che piazza il carico da undici su questa diatriba interna ad Area Popolare. E lo scontro tra Udc e Ncd, almeno in provincia di Lecce, rischia di trasformarsi in un divorzio prima ancora del possibile matrimonio tra due sigle che in Parlamento, peraltro, sono già unite sotto lo stesso nome: Area Popolare, appunto.

Ecco quindi il nuovo j’accuse di Ruggeri
“Il coordinatore provinciale di Ncd Luigi Mazzei per essere stato per molto tempo a “capo Fitto", nel tentativo di rimettersi in piedi, un forte capogiro gli ha fatto perdere l’esatta dimensione della realtà. Non a caso - dichiara Ruggeri - ho detto coordinatore provinciale di Ncd perché  “Area Popolare” si riferisce solo ed esclusivamente ai Gruppi Parlamentari e il titolare del simbolo è il senatore Antonio De Poli, vicesegretario Nazionale dell'Udc. È questa la ragione - sostiene il segretario Udc - per la quale non può essere un soggetto politico, perché Area Popolare non ha organismi statutari non essendo stato celebrato alcun tipo di congresso per eleggere gli organi nazionali e locali. D'altronde è la stessa dichiarazione di Mazzei (“ho aderito al nuovo progetto di evoluzione di NCD in Area Popolare”) non lascia spazio ad equivoci e conferma quanto da me asserito, non fosse altro per il ruolo che occupo essendo il segretario nazionale amministrativo dell'Udc, ovvero che l'evoluzione non c'è stata e che Area popolare non esiste sul territorio”. L’ex senatore Ruggeri poi rincara: “Pertanto, per evitare che il coordinatore provinciale di Ncd si continui a confondere con le sigle, come ha specificato che “nessuno ha mai parlato per conto dell'Udc”, farebbe bene ad essere più saggio e a non utilizzare il nome di Area popolare per non ingenerare equivoci nell'opinione pubblica e parlare solo di Ncd”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it