La sindaca si congeda e si ricandida contro “la politica di apparato”. A giorni il commissario

Le dimissioni, come era prevedibile sin dall’inizio, non sono state ritirate. Finisce qui, quindi, l’amministrazione comunale targata “Cambia Monteroni” nata nella primavera del 2015.

A quattro mesi dalla scadenza naturale del mandato, cala il sipario sul governo cittadino. Sono ormai efficaci e irrevocabili le dimissioni presentate lo scorso 17 dicembre (LEGGI ARTICOLO) dalla sindaca Angelina Storino. Ad onor del vero, in punto di diritto, il countdown dei venti giorni concessi dalla legge per un eventuale ripensamento scade formalmente nella giornata di oggi 7 gennaio (l’Epifania è un giorno festivo e quindi il termine è slittato alle 24 ore successive).

Tuttavia, ieri sera con un post su facebook la stessa Storino ha chiuso la questione con un giorno d’anticipo, salutando i cittadini e facendo capire che l’esperienza amministrativa si interrompe anzitempo. Nessun colpo di scena, dunque. Anche perché tentare di ricompattare la maggioranza, lacerata da una lunga crisi esplosa in estate, era un’impresa ormai titanica. Il passo indietro definitivo della sindaca determina di conseguenza anche la caduta dell’amministrazione e lo scioglimento anticipato del consiglio comunale. Tutti a casa, quindi. E tra qualche giorno a Palazzo di Città salirà l’ennesimo commissario prefettizio della storia politica locale. Dopo gli abbandoni dell’ex vicesindaca Sonia Martino e le dimissioni dell’assessore Piero Favale che hanno dato il colpo di grazia ai numeri della maggioranza, l’esecutivo è andato a sbattare proprio all’ultima curva, ovvero a circa quattro mesi dalla conclusione del quinquennio. In primavera si tornerà alle urne e la stessa Storino, nel suo messaggio, ha ribadito che sarà della partita per puntare al secondo mandato. Ecco alcuni stralci del suo intervento affidato ai social. E in alcuni passaggi non mancano le parole di fuoco indirizzate non solo agli avversari della prima ora che hanno governato prima di lei (“non ho fatto ribaltoni o inciuci con le opposizioni”), ma anche ad alcuni ex compagni di viaggio: “La politica di apparato ha cercato in tutti i modi di soffocarmi”.      

IL MESSAGGIO

“Le defezioni nella maggioranza, senza possibilità di recupero alcuno, hanno fatto sì - afferma Storino - che io mi dimettessi. Questo per l' onestà intellettuale che ha guidato la mia amministrazione. Sicuramente la mia azione politica è stata coerente con il mio pensiero, e diversa da chi mi ha preceduto. Non ho fatto ribaltoni, né "inciuci" con l'opposizione. È questa la diversità dal passato, come diverso è anche il fatto che la mia amministrazione abbia spento i fari in alcuni ambiti. Così non si può dire per chi ha amministrato in precedenza. Porterò avanti il mio progetto politico come già preannunciato con la presentazione della associazione "Monteroni Oltre", e sarò candidata sindaca autorevole per le prossime elezioni che si svolgeranno tra pochi mesi. Perché sicuramente il mio progetto politico, che è stato un punto di rottura con la politica di apparato che ha cercato in tutti i modi di soffocarmi, di soffocare la buona battaglia, la buona azione amministrativa, deve essere portato avanti”. Quindi, smessa la fascia tricolore, Storino guarda già alla campagna elettorale. “Non sono una politica di professione, ma proprio l'amore e lo spirito di appartenenza a questo territorio che mi ha dato tanto, pur non essendo autoctona, mi porta per senso civico a rimanere a disposizione della comunità. Partendo da quanto di buono è stato fatto in questi cinque anni, Monteroni - rilancia la sindaca uscente - ha bisogno di una nuova spinta sociale. Ho avuto la fortuna di conoscere tante e interessanti realtà ed ho maturato una notevole esperienza nella gestione della cosa pubblica. E col coinvolgimento di nuove energie può nascere un progetto politico apprezzato dai monteronesi, che tuttora mi dimostrato calore umano e stima”.

 

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it