Rigenerazione urbana, Manca lancia l’allarme: ‘Tutto fermo. Molti slogan, ma pochi risultati’

“Rigenerazione urbana e riqualificazione di piazza della Repubblica: è tutto fermo”. A sostenerlo è il consigliere comunale di minoranza, Massimiliano Manca, esponente di Volontà Popolare e dirigente di Fratelli d’Italia.

Secondo il componente dell’opposizione, l’iter sarebbe in una fase di stallo tanto da mettere a rischio il finanziamento.

“Nell'incontro pubblico del 9 agosto scorso in Piazza Falconieri - afferma Manca in una nota - avevo informato i cittadini circa le mie personali preoccupazioni sulle diverse criticità emerse dal progetto di rigenerazione urbana che riguarda, tra l’altro, la riqualificazione di Piazza della Repubblica e del mercato coperto il cui finanziamento, per complessivi 4.500.000 di euro, comprende anche Arnesano e Carmiano un milione e mezzo per ogni Comune). E in seguito, nel Consiglio del 4 settembre, nel chiedere i doverosi chiarimenti in merito al perdurare delle criticità ed invitare contestualmente l’amministrazione a procedere in tempi rapidi alle integrazioni richieste dalla Regione Puglia, ho ottenuto - aggiunge - superficiali e generiche risposte con puerili tentativi di spostare la discussione sulla provenienza delle fonti di informazione e non, invece, sulla fondatezza di quanto affermato, ignorando quello che è il ruolo di un consigliere comunale che nell’espletamento del proprio mandato ha il diritto di accesso alle informazioni sugli atti amministrativi”.

Manca entra quindi nel merito della questione. “Dalla documentazione visionata in questi giorni è emerso che le preoccupazioni sollevate mesi fa non erano prive di fondamento (al momento sono rimasti solo 4 comuni da analizzare e se Monteroni si fosse mosso per tempo i lavori sarebbero già avviati) e che le dovute integrazioni al progetto, al momento rimaste inevase, non erano frutto di strumentali fantasie ma solo - evidenzia il consigliere - un segno di attenzione e preoccupazione per un’eventuale revoca del finanziamento concesso, le cui conseguenze potevano (o possono?) avere ripercussioni anche sulle risorse finanziate agli altri comuni che, insieme a Monteroni, hanno aderito al progetto di rigenerazione urbana”.

Per Manca quindi “non sorprende lo stato di inerzia a cui siamo stati abituati in questi anni come non sorprende l’incapacità di gestire tutto ciò che è fuori dall'ordinario”. “Sorprende invece - conclude - l’ennesimo muro di gomma sul quale chiunque è costretto a sbattere oltre alla totale assenza di responsabilità da parte dell'amministrazione che continua a operare in un contesto ricco di slogan e povero di risultati”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it