Pizzuto, Toma, Mancarella e Vergallo lanciano “UniAmo Monteroni”: “Serve inversione di rotta”

Scende in campo un nuovo movimento: si tratta del laboratorio civico “UniAmo Monteroni”.

La portavoce è la consigliera comunale di opposizione nonché ex vicesindaco, Mariolina Pizzuto, esponente di centrodestra. Del gruppo costituente fanno parte anche Massimo Toma, Miriam Mancarella e Tonio Vergallo. Si apre quindi un “cantiere” che punta a fare da chioccia ad un progetto alternativo in vista delle elezioni comunali della primavera del 2020.

“Alla luce della crisi e del totale smarrimento della politica locale, con la costituzione del Laboratorio Civico UniAMOnteroni - affermano i promotori - intendiamo creare una piattaforma di lavoro a disposizione della nostra comunità monteronese: uno spazio civico aperto che si propone di garantire a tutti i cittadini un ruolo attivo nelle future sfide amministrative, senza continuare a subire le storiche conseguenze di sterili accordi politici basati sui classici contenitori e non sui contenuti”.

Secondo i fondatori del Laboratorio, “in questi anni l’amministrazione comunale di Monteroni si è lasciata sfuggire troppe occasioni di crescita a causa dell’incapacità di leggere il territorio, di leggere le sue richieste e tradurle in idee di sviluppo concrete e moderne. Partendo da queste gravissime criticità riteniamo necessario farci promotori di un’inversione di rotta, in modo da avviare una nuova fase che consenta di ri-connettere il nostro amato territorio al mondo che ci circonda”.

Per il gruppo guidato da Pizzuto, “Monteroni ha bisogno di una nuova politica locale, più aperta e inclusiva, capace di ridefinire le peculiarità della nostra amata comunità attraverso politiche di cittadinanza attiva, condivisione, innovazione culturale, sociale ed ambientale, con il coinvolgimento diretto di tutti i cittadini”.  

I promotori del Laboratorio delineano quindi i punti focali del progetto: decoro urbano, istituzione di nuovi strumenti di pianificazione, ripristino di aree degradate, inclusione sociale, assistenza alle fasce deboli e svantaggiate, politiche di gestione del patrimonio comunale e storico-culturale, sviluppo del settore turistico, nuovi sistemi d’impresa integrati alle politiche agricole, regolamentazione e valorizzazione dello sport e del benessere e tutela dell’ambiente naturale e delle aree ad elevata naturalità. Da questi temi, secondo “UniAmo Monteroni”, passano le chance di crescita del territorio.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it