Allarme sicurezza, proposta CinqueStelle: attivare il progetto “Controllo del vicinato”

“Le istituzioni comunali hanno il dovere di intensificare attività di controllo del territorio e di sensibilizzazione dell’opionione pubblica affinchè episodi da Far West siano prevenuti e puniti con fermezza”.

È quanto affermano in una nota protocollata a Palazzo di Città gli attivisti di “Monteroni5Stelle”, Stefano Quarta, Elena Tramacere, Davide Rizzo e Ivan Bisconti, a seguito del raid subitro da due anziani coniugi (LEGGI ARTICOLO) che martedì sera sono stati minacciati con un fucile a canne mozze e rapinati in casa da una coppia di banditi.

Per i CinqueStelle, che esprimono sgomento e preoccupazione, nel novero degli episodi accaduti di recente ci sono anche furti e atti di vandalismo, come la manomissione ad esempio del timer della pubblica illuminazione.

“Solo per un caso fortuito - scrivono i pentastellati - la rapina ai danni della coppia di anziani non è sfociata in qualcosa di molto più grave. Questi episodi scuotono la nostra comunità, ma oltre all’indignazione e al dolore c’è bisogno della riflessione. Esprimiamo forte preoccupazione visto che gli eventi criminosi sono nuovamente in aumento. Pertanto, esortiamo l'amministrazione ad attivare tutti i dispositivi necessari affinché si realizzi un oculato controllo del territorio. Non si può infatti ignorare che tra i monteronesi sia cresciuta notevolmente la percezione di paura e insicurezza”.

Secondo gli attivisti del Movimento5Stelle, “servono interventi di prevenzione e repressione. Chiediamo quindi un impegno del sindaco e della giunta per il potenziamento e la messa in funzione della videosorveglianza in tutto il paese, anche nelle vie periferiche. Inoltre, appare necessario chiedere anche al prefetto di Lecce, tramite un’istanza, un incremento delle forze dell'ordine sul territorio”.

I pentestallati propongono poi al governo cittadino l’attivazione del progetto “Controllo del vicinato”, già sperimentato altrove, “che prevede l'auto-organizzazione tra vicini per controllare l'area circostante la propria abitazione mediante una serie di piccole attenzioni che fanno da deterrente a chi volesse compiere furti o altro genere di illeciti”. Per i grillini si tratta di “un progetto ben collaudato in America come in Europa e in Italia, che vede coinvolte molte amministrazioni e a costi pressochè nulli per il comune”.

Gli attivisti entrano quindi nel dettaglio: “Questa attività verrebbe segnalata con appositi cartelli. Lo scopo è quello di comunicare a chiunque transiti nell'area che la sua presenza non passerà inosservata e che il vicinato è attento e vigile. Attraverso l'adesione al progetto, i Comuni hanno poi la possibilità di fornire gratis ai cittadini un efficace strumento: con un’app del cellulare è sufficiente far scattare una foto e far sì che il dispositivo associ automaticamente le coordinate GPS localizzando le segnalazioni sulla mappa”.

Per i CinqueStelle si tratta di “uno strumento utile ad incentivare anche la partecipazione dei cittadini alla sicurezza del proprio territorio a sostegno dei compiti delle forze dell’ordine e delle istituzioni preposte. Questa amministrazione ha chiesto più volte ai cittadini di collaborare. Ed è proprio quello che noi stiamo facendo e continueremo a fare per il bene del paese”, chiudono i responsabili cittadini dei pentastellati

Articolo composto dall'editore wysiwyg . Si prega di sottoscrivere un membro per rimuovere messaggi promozionali come questo dal documento modificato.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it