“Degrado, inerzia e fallimento”: Udc e Città Attiva processano l’esecutivo

L’Udc va all’attacco dell’amministrazione comunale. Nel mirino degli ex alleati del sindaco Angelina Storino le “condizioni di abbandono e degrado in cui versa il paese”.

In una nota del commissario cittadino Damiano Prete e della responsabile della comunicazione del partito centrista, Giusy Scorrano, si parla di “aspro sapore del fallimento per un progetto che avrebbe dovuto dare una sterzata al clima di torpore in cui il paese era caduto” e di “assessori, consiglieri e consigliere invisibili”, che non avrebbero provato a fare quadrato attorno ad un sindaco “bersaglio su tutti i fronti di attacchi e critiche che vede sgretolarsi il consenso intorno alla propria linea politica e che nel tentativo di difendersi cade miseramente in eclatanti autogol”.

Per i vertici locali dell’Udc (partito cofondatore della lista “Cambia Monteroni” e ora ormai fuori dalla maggioranza) gli amministratori comunali dovrebbero avere “il coraggio di chiedere scusa per le aspettative create e disattese, per le promesse illusorie realizzate, per i buoni propositi finiti nel dimenticatoio. Ci si è presentati alla comunità per risolvere i problemi. E invece no, nulla si è realizzato. Alcuni della maggioranza, per tutto il mandato, si sono distinti solo per la capacità di alzare la mano in consiglio”.

La nota del partito mette poi in fila una serie di contestazioni e interrogativi:“Dove sono gli interventi di riqualificazione urbana di piazza della Repubblica? Dove le iniziative per far diventare Monteroni una città sicura? E la riduzione dell'Imu ai minimi di legge? La riqualificazione del cimitero? E la partecipazione attiva della cittadinanza attraverso i tanto attesi Comitati di quartiere? Inoltre, è stata pure abolita la commissione Pari Opportunità, fiore all'occhiello delle precedenti amministrazioni, anello di congiunzione importante tra gli organi amministrativi e la comunità”.

Prete e Scorrano, infine, si rivolgono al primo cittadino, “vittima sacrificale di una squadra incapace di assumersi le proprie responsabilità, che non può più sopperire - sostengono gli ex alleati dell’Udc - all’incapacità amministrativa decantando la professione medica svolta. La sua sensibilità nella cura dei pazienti è inconfutabile, ma la gestione della cosa pubblica però è tutt'altra cosa. Le disastrose condizioni del manto stradale costellato di buche e voragini rappresentano solo la punta dell'iceberg di una gestione fallimentare che solo lei continua ostinatamente a difendere. Si naviga a vista, senza equipaggio, su una nave fantasma”.

Sulla stessa lunghezza d’onda il consigliere di Città Attiva, Marcello Manca, che parla di una “Monteroni all’età della pietra, un disastro senza precedenti con una città abbandonata a se stessa, senza guida e capacità di programmazione strategica. Quasi tre anni di agonia caratterizzati da un’ordinaria amministrazione che purtroppo ha trascinato la comunità agli ultimi posti tra i comuni salentini e, di certo, non solo per il problema delle buche stradali. L’unico cambiamento si è avuto in peggio. Uno sconforto senza precedenti e un’idea di città inesistente”.

Manca punta il dito contro i “finanziamenti persi e i provvedimenti annunciati e mai concretizzati, come ad esempio, quelli della costituzione dei comitati di quartiere e delle consulte, più volte annunciati e mai sottoposti all’approvazione. Un’amministrazione che con fiumi di parole vuote ritiene di incantare gli altri, risolvere i problemi e nascondere una realtà catastrofica che è sotto gli occhi di tutti”.

Ecco perché, secondo l’esponente di Città attiva, “la maggioranza non ha mai voluto le dirette streaming dei Consigli Comunali, dal momento che sarebbe risultata evidente la pochezza e l’inconcludenza della azione amministrativa. È arrivata l’ora di smetterla di vivacchiare, è l’ora della responsabilità e delle azioni consequenziali. Monteroni - conclude Manca - non ha più bisogno della lista Cambia Monteroni”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it