Monteroni, M5S a valanga. I grillini fanno il pieno di seggi. Lega terzo partito

Monteroni si conferma una roccaforte del Movimento5Stelle, anche se nel Mezzogiorno il vento dei grillini imperversa un po’ dovunque.

Sono stati 7744 i monteronesi che si sono recati alle urne del 4 marzo per un’affluenza che si attesta al 70,45% (237 le schede nulle di cui 106 bianche).

Alla Camera il predominio M5S fa registrare 3342 voti pari al 45,91%.
Segue Forza Italia che si ferma al 18,08% (1316 consensi), solo terzo il Pd che raggiunge appena il 10,19% (742 voti).
Poi la Lega di Salvini, che mette radici anche al Sud, e che a Monteroni conquista il 7,25% (528 suffragi).
A seguire Fratelli d’Italia, il partito della Meloni, che ottiene il 6,81% (496 preferenze); “Noi con l’Italia-Udc”, la formazione di Fitto, prende il 3,27% (238 consensi).
L’elenco dei dati prosegue con Liberi e Uguali (3,05%; 229 voti), Potere al Popolo (1,90%; 143 voti), +Europa della Bonino (1,36%; 99 voti), Insieme (0,19%; 14 voti), Civica Popolare Lorenzin (0,13%; 10 voti).

Per quanto riguarda le coalizioni, il centrodestra arriva secondo dopo i pentastellati. Il deputato eletto nel collegio di cui fa parte Monteroni è infatti il grillino Michele Nitti (3459 voti; 46,07%). Fuori dai giochi gli altri due principali competitor: il candidato nell’uninominale per il centrodestra, Saverio Congedo (2621 voti; 34,91%) e il terzo classificato, il parlamentare uscente del Pd, Salvatore Capone, candidato del centrosinistra nell’uninomale, che ottiene il 12,16% (913 voti).

La musica non cambia al Senato, dove i risultati confermano grossomodo l’andamento dei dati registrati alla Camera. Per quanto riguarda i tre principali candidati all’uninominale, anche qui il seggio è appannaggio del M5S: il nuovo senatore è infatti il pentastellato Iunio Valerio Romano, che a Monteroni raggiunge il 44,97% (3089 voti). Alle sue spalle Luigi Vitali di Forza Italia, sostenuto dalla coalizione di centrodestra, che ottiene il 35,87% (2464 consensi). Terzo il senatore uscente del Pd Dario Stefàno, candidato per il raggruppamento di centrosinistra, che mette insieme 888 voti pari al 12,92%.

Vitali e Stefàno potrebbero comunque essere eletti al Senato in quanto capilista dei rispettivi partiti nei listini del proporzionale. 

Di seguito, il dettaglio dei dati e di tutti i partiti (che riguarda Monteroni) sia per la Camera che per il Senato.

CAMERA DEI DEPUTATI

SENATO DELLA REPUBBLICA

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it