Festa Crocifisso, la minoranza ribatte: “Spostano l’attenzione per nascondere irregolarità”

Continua il botta e risposta sulle spese sostenute dall’amministrazione per la rassegna dei cori parrocchiali nel 150esimo del “Miracolo del Crocifisso” celebrato lo scorso ottobre.

“È inaccettabile - scrive il gruppo di Volontà Popolare - l’interpretazione data al nostro comunicato per spostare l’attenzione da gravi irregolarità contabili. Come è inaccettabile che si faccia passare una doverosa critica dell’opposizione sul modo illegittimo di rendicontare le spese sostenute in occasione del Crocefisso per una contrarietà della minoranza ai festeggiamenti stessi”.

Al centro della diatriba il fatto che il Comune abbia pagato i costi dell’ospitalità (albergo, pensione completa e pasticcini) alle corali che hanno partecipato all’evento. L’opposizione ha scritto alla Corte dei Conti (LEGGI ARTICOLO), scatenando la reazione della maggioranza (LEGGI ARTICOLO).

E nel mirino dei consiglieri di Volontà Popolare - Lino Guido, Mariolina Pizzuto, Massimiliano Manca e Oreste Paladini - finisce proprio la replica dell’amministrazione.

Per la minoranza “è inaccettabile ed inutile che qualcuno tenti di spostare l’attenzione su una nostra presunta ed inesistente contrarietà ai festeggiamenti del Crocifisso ed alla connessa ospitalità delle corali e delle delegazioni istituzionali per nascondere gravi irregolarità amministrative e contabili. Ai corti di memoria - dichiarano i quattro consiglieri - rammentiamo che è stato proprio per volontà di chi oggi è in minoranza se Monteroni è inserita da protagonista in un circuito virtuoso di comunità riunite nello spirito religioso di comunanza della celebrazione del SS. Crocifisso: non metteremo mai in discussione la difesa dei valori cristiani insiti nella festività del nostro compatrono, così come l’ospitalità delle corali o di quanti in veste istituzionale vogliano onorarci della loro presenza. Lo abbiamo sempre fatto e sosterremo sempre simili iniziative organizzate da qualsivoglia amministrazione”.

Archiviata la premessa, l’opposizione chiarisce: “Certamente - sostengono Guido, Pizzuto, Manca e Paladini - non ci sottrarremo al nostro dovere di consiglieri di minoranza, chiamati ad un doveroso ruolo di controllo sulle regolarità dei procedimenti amministrativi. Ed anche in questo caso la nostra critica si rivolgeva esclusivamente al fatto che la rendicontazione di spese attribuite a questo evento e documentate da scontrini rendono impossibile ricondurre la compatibilità, la legittimità e la coerenza della spesa sostenuta. A qualcuno sfugge la gravità di questo comportamento che ha portato in un’aula di tribunale sindaci di città di primissimo piano nazionale indipendentemente dall’importo speso”.

E dopo la difesa, Volontà Popolare chiude all’attacco: “Comprendiamo che ai componenti di questa amministrazione risulta difficile comprendere il concetto di regolarità contabile, tuttavia saranno certamente in grado di comprendere che lo spirito di comunità non lo mette in discussione una minoranza che compie il proprio dovere di controllo, ma forse qualche figura istituzionale di altissimo livello che, solo per gelosia verso qualche predecessore, ha fatto di tutto per far saltare le cerimonie connesse alla festività del compatrono: solo il nostro comportamento di minoranza responsabile non ha fatto deflagrare polemiche inutili e sterili in quei giorni di festa”.

La minoranza di centrodestra torna poi a criticare le spese per attività culturali ed eventi, parlando di “20mila euro per iniziative natalizie su un totale di oltre 100mila euro per contributi e prestazioni a pioggia nel 2017”. Per Volontà Popolare, si tratta di “un mare di soldi spesi male e senza alcuna effettiva ricaduta, di cui le piazze eternamente vuote di Monteroni sono la testimonianza più autentica”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it