La sentenza di primo grado ha dato ragione ad un cittadino di Monteroni, ingannato nell’acquisto dello storico Bar Commercio di Lecce. L’uomo si è costituito parte civile. I fatti risalgono al 2011 e gli attuali gestori sono estranei alla vicenda.

La sanzione è illegittima perché non sono state rispettate le distanze previste dalla legge tra il segnale stradale e l’apparecchiatura elettronica.

Due anni e 4 mesi di reclusione (ed una multa di 1000 euro). È questo il verdetto emesso dal gup Vincenzo Brancato nel giudizio in abbreviato nei confronti di Michele Giordano, 32 anni, di Monteroni.

La Cassazione dice “no” alla maxi-richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione. E Giovanni Giancane, 49enne di Monteroni, si dice pronto a proseguire la sua battaglia davanti alla Corte di Strasburgo.  

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it