Il giudice di pace annulla un’altra multa elevata dalla polizia municipale di Monteroni. In questo caso, il Comune non è riuscito a dimostrare l’omologazione delle videocamere che hanno rilevato l’infrazione.

La sentenza di primo grado ha dato ragione ad un cittadino di Monteroni, ingannato nell’acquisto dello storico Bar Commercio di Lecce. L’uomo si è costituito parte civile. I fatti risalgono al 2011 e gli attuali gestori sono estranei alla vicenda.

La sanzione è illegittima perché non sono state rispettate le distanze previste dalla legge tra il segnale stradale e l’apparecchiatura elettronica.

Due anni e 4 mesi di reclusione (ed una multa di 1000 euro). È questo il verdetto emesso dal gup Vincenzo Brancato nel giudizio in abbreviato nei confronti di Michele Giordano, 32 anni, di Monteroni.

La Cassazione dice “no” alla maxi-richiesta di risarcimento per ingiusta detenzione. E Giovanni Giancane, 49enne di Monteroni, si dice pronto a proseguire la sua battaglia davanti alla Corte di Strasburgo.  

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it