Pubblica illuminazione, nuovo raid: centralina distrutta. Il sindaco: “Non ci destabilizzano”

I vandali tornano all’opera e nel giro di pochi giorni colpiscono per la seconda volta un’altra centralina che regola l’accensione degli impianti di pubblica illuminazione.

Al centro del primo episodio (per il quale il Comune ha sporto denuncia ai carabinieri), la manomissione della cassetta di derivazione che sorge tra via don Minzoni e via Matteotti (LEGGI ARTICOLO): un sabotaggio che ha sballato l’orologio astronomico elettronico con conseguenti disagi e disservizi (lampioni accesi di giorno e spenti di notte in alcune zone del paese). Poi, nelle scorse ore, il secondo atto vandalico contro la centralina che sorge all’inizio della provinciale per San Pietro in Lama e che è stata interamente abbattuta. 

CAM - Centro Ambientale Mobile “Alcune zone del paese sono nuovamente al buio. La ditta incaricata è nuovamente intervenuta per risolvere il problema per il quale doverosamente ci scusiamo”, annuncia sui social il sindaco Angelina Storino.
“Ciò detto, in questi giorni qualcuno ha nuovamente pensato bene di sabotare l’orologio astronomico e di rompere una delle cassette di collegamento della pubblica illuminazione. Questa volta è toccato alla prima a sinistra della via per San Pietro in Lama. Ne prendiamo atto. Verrà presentata una nuova denuncia e saranno attivate nuove telecamere. Tuttavia, la sicurezza di un paese - aggiunge il primo cittadino - non si misura solo su questi parametri, ma sul livello di senso civico, di condivisione e di rispetto dei valori che ci hanno fatto diventare uomini e donne. Ciò sia chiaro - attacca Storino - a quei pochi che pensano di destabilizzare un territorio con certi gesti. Perché le amministrazioni passano, ma ciò che si semina rimane, nel bene e nel male”.

videoyoutube

volantino coser disinfestazione

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it