Un programma ricco quello che quest’anno caratterizzerà i festeggiamenti per la Madonna di San Fili a Monteroni. Oltre alle manifestazioni religiose e la fiera, due saranno le cuccagne su cui i partecipanti daranno spettacolo.

Una Pasqua all'insegna della solidarietà, soprattutto per i più piccoli che necessitano di cure.

Domenica 7 Aprile dalle 10.30 alle 12.30 l'associazione “Alessia Pallara”, in collaborazione con l’associazione Cinquantenni di Monteroni, dà appuntamento in Piazzetta Romano presso il Monumento ai Caduti, per un caffè insieme in occasione della distribuzione delle uova per la ricerca. 

Monteroni campione di solidarietà: le associazioni “Cuore e mani aperte verso chi soffre” e “Alessia Pallara” fanno il botto di pasqualotti. Vendute oltre 4000 uova di pasqua in due.

La “Casa della Speranza” di Ardea approda al Tg3: il progetto promosso da mons. Marcello Semeraro continua a far parlare di sé.

Al via le celebrazioni in onore della “Madonna di San Fili”: una “due giorni”, 2 e 3 aprile, ricca di appuntamenti, tra devozione, tradizione, condivisione e folklore. 

Anche quest’anno, la riflessione per la Pasqua, unita agli auguri di gioia per il giorno di festa, per i lettori di TgMonteroni, giungono dalle parole del concittadino Marcello Semeraro, vescovo di Albano. Proponiamo un ampio stralcio dell’omelia da lui pronunciata la notte scorsa, nella Cattedrale di Albano, durante la Veglia pasquale.

Al via le celebrazioni in onore della “Madonna di San Fili”: una due giorni, 17 e 18 aprile, ricca di appuntamenti, tra devozione, storia, tradizione, condivisione e folclore. Il santuario di San Fili, come ogni anno da oltre un secolo e mezzo a questa parte, sarà l’epicentro dei festeggiamenti della “pasquetta monteronese”.

Tempo di Pasqua, tempo di tradizioni popolari che resistono alle mode e al passare degli anni. Nella sera del Mercoledì Santo, a Monteroni, si è svolta la tradizionale “accensione” della “Quaremma”,

In tutte le cattedrali del mondo, nella mattinata del Giovedì santo, primo giorno del Triduo pasquale, il vescovo presiede la Messa crismale durante la quale consacra il Crisma, olio profumato e aromatizzato che viene utilizzato per la celebrazioni dei sacramenti

Pagina 1 di 2

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it