Torna il tradizionale falò di Sant’Antonio. Ricco il calendario degli appuntamenti

È giunto anche quest’anno il tradizionale appuntamento, tanto atteso dalla popolazione, ovvero, la Festa Cittadina in onore di Sant’Antonio Abate, il Santo del fuoco venerato in molti comuni salentini.

La festa culminerà con l’accensione della tradizionale fòcara - o come meglio ha più volte sottolineato il monteronese mons. Marcello Semeraro, vescovo di Albano -,  con il falò. La denominazione "focara" infatti apparterrebbe più propriamente all'evento di Novoli.
A Monteroni, invece, sarebbe più corretto indicare la pira di fascine che poi bruceranno in onore del Santo, con il nome di "falò", in dialetto "fanò, dal greco "phaino" che significa "accendere". Un rito propiziatorio e beneaugurante per il nuovo anno da poco avviatosi. Momenti ricchi di spiritualità e devozione popolare, tuttora particolarmente sentiti, stanno per essere celebrati.
.

Oggi la testimonianza di Antonio il Grande rimane molto valida. Anzi, proprio attualissima” - asserisce l’Arciprete mons. Adolfo Putignano - “Come non sentirci provocati dalle sue scelte di distacco dai beni materiali e di radicale povertà, mentre siamo tentati da avidità e attaccamento al denaro? Come non considerarci sfidati nel nostro impegno a vivere il fuoco della carità nella comunione e nell’esperienza comunitaria, in una società caratterizzata da tanto individualismo?”.

Sant’Antonio abate è onorato a Monteroni da solenni riti sia religiosi che civili. La pira di fascine, allestita nella zona retrostante l’Asilo “Aldo Moro” nel prolungamento di via Salvo d’Acquisto, ovvero via mons. Antonio Giancane, è il risultato di un costante, proficuo e impegnativo lavoro di tanti collaboratori, volontari, associazioni e devoti che, sotto la guida del “Comitato Festeggiamenti in onore di Sant’Antonio Abate” e del Presidente, avv. Giuseppe De Rinaldis, danno il loro apporto essenziale per l’ottima riuscita della Festa.

E' estremamente chiaro e peculiare nei suoi appuntamenti.

  • Giovedì 25 gennaio, ore 8: una salve pirotecnica annuncerà l’inizio della solennità.
  • Domenica 28 gennaio, ore 10.00 – 12.00, in Piazza Falconieri vi sarà un intrattenimento gratuito per bambini con “Gonfiabili e Mascottes”. Invece, Piazzetta Romano sarà allietata da un concerto sinfonico dello “Storico Gran Concerto Bandistico Maria SS. Ausiliatrice Città di Monteroni di Lecce”.

Alle ore 19.30 circa, l’attesissimo lancio dei palloni aerostatici a cura della Ditta “Dario Pulli ” e l’attesissima accensione del falò attraverso un grande spettacolo pirotecnico curato dalla Ditta “Dario Cosma”.

Alle ore 20.30: Spettacolo musicale con il gruppo musicale popolare “Schiattacore”.

Per quanto concerne il programma religioso esso si articola in un tradizionale triduo spiritualmente intenso.

Giovedì 25 gennaio: inizio del Solenne Triduo.

Venerdì 26 e sabato 27 gennaio, ore 8,00 – 18,00 : Santa Messa e Celebrazioni religiose con meditazione sulla vita del Santo.

Sabato 27 gennaio, ore 17.30: Traslazione della Statua del Santo dalla Chiesa Rettoriale, sita in Piazzetta Romano, alla Parrocchia Matrice, con benedizione dell’ultima fascina sul sagrato in Piazza Falconieri, e Celebrazione Eucaristica.

Domenica 28 gennaio, giorno della Festa: Sante Messe, ore 8.00 e 10.30; “Benedizione degli Animali” in Piazza Falconieri, ore 11.15; Solenne Messa Eucaristica e conseguente Corteo Processionale per le vie del paese, lambente i territori delle tre parrocchie cittadine, ore 17.00, accompagnato dall’Associazione Musicale “Maestro Rocco Quarta” di Monteroni.

Lunedì 29 gennaio: Santa Messa di Ringraziamento.

“Il nuovo anno, il ciclo che riparte, la fòcara che brucia, acquistino un valore nuovo, siano vissute nella piena consapevolezza della tradizione e, nella continuità, con ardente e fiducioso spirito di rinnovamento”. È questo l’augurio rivolto dal Sindaco Angelina Storino ai cittadini.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it