Pellè il giorno dopo. Dal gol del trionfo ai “pruriti” del gossip

Da sempre il calcio è croce e delizia di tanti sportivi. Singoli eventi, positivi o negativi, hanno reso famosi illustri sconosciuti portandoli alla ribalta della cronaca.

Forse non è questo il caso del “nostro” compaesano, il Graziano Nazionale, che con tanti sacrifici e rinunce è arrivato lì dove forse era giusto che arrivasse, senza sponsor particolari, ma con sudore e tanta determinazione.
Certo non ci si può nascondere dietro a un dito, chi gioca a pallone è sicuramente un privilegiato rispetto a chi si misura in altre discipline sportive. Non ne parliamo proprio se paragonato a chi lavora duramente anche dodici ore al giorno per portare un pezzo di pane a tavola o peggio ancora se comparato con chi è senza un’occupazione stabile.
Ma quella palla, rincorsa da 22 uomini in campo, ha sempre avuto un gran fascino, nasconde sogni per ragazzi, genitori, figli, nonni e amici. Quel “sogno”, almeno per un giovanotto di Monteroni, si è avverato. L’orgoglio e la soddisfazione di diventare per un giorno uomo-copertina, modello da seguire, beniamino di tanti piccoli giovani.
Graziano Pellè, con quel cognome un po’ “pesante” e tanto “meridionale” che evoca il più grande calciatore di tutti i tempi, ha così ottenuto nella prima partita della nazionale italiana ad Euro 2016, una ribalta che forse in cuor suo almeno una volta avrà sognato. Il giorno dopo le più importanti testate, italiane ed europee, hanno scritto di lui. La gran parte dei siti web hanno immortalato il pregiatissimo tiro al volo, hanno mitizzato l’esultanza con quella bella faccia pulita, da bravo ragazzo, che già tante ragazzine ha fatto innamorare.
Repubblica.it: Pellè: la storia dell'attaccante snobbato dalla serie A, e  approfondisce con tanto di gossip e malizia la sua storia personale con un articolo su Viktoria Varga, la wag di Pellè: in tribuna col fidanzato gonfiabile.
Diventa poi facile diventare uomo-copertina di Vanity Fair quando ci si accorge, in seguito al risultato portato a casa a fine partita, che in realtà si sta parlando dell’attaccante più prolifico tra gli uomini di Antonio Conte.
Fa gossip anche il Corriere della Sera, che con ben 88 foto mette in risalto la storia d’amore tra l’ariete salentino e la bellissima modella ungherese, parlandone addirittura in home page.
Poco importa se in fondo si sta parlando “solo” di calcio e così tra i tanti “culacchi” risalta l’interessamento dell’Everton alla punta azzurra per conto del leggendario Ronald Koeman, come evidenziato da Fanpage.it.
Google consiglia? Lo stipendio di Graziano Pellè è di “soli” 2,5 milioni di euro ed il suo valore di mercato per transfermarkt.com si aggira sugli 11milioni.
L’Italia ha forse trovato nel trentenne salentino il suo bomber, non certo perché considerato tra i più sexy di Euro 2016, ma forse perché Antonio Conte in primis ha sempre creduto nelle sue qualità come il padre nonostante il benevolo “rimprovero”  post partita, ma, si sa, i genitori conoscono più di chiunque altro i propri figli e hanno il dovere di incitarli a fare sempre meglio.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it