La maglia azzurra di Graziano Pellè: l’assist del bomber per Giorgia

Il centravanti monteronese Graziano Pellè “scende in campo” per la piccola Giorgia, la bimba leccese di 7 anni affetta dalla rarissima “sindrome di Berdon”. La storia della sfortunata bambina in questi anni ha commosso e chiamato a raccolta l’intero Salento tra appelli e iniziative di solidarietà.

E l’attaccante della Nazionale si è messo in gioco donando la sua maglia azzurra numero 9 che ha indossato lunedì scorso nell’amichevole contro la Finlandia: una maglia autografata che rappresenta il simbolo di una lodevole iniziativa di solidarietà. Un assist per la piccola Giorgia. All’indomani della partita, durante una breve visita nella sua Monteroni prima di volare in Francia, Pellè ha recapitato personalmente la sua “numero 9” agli amici di sempre che lo hanno coinvolto in questo progetto di beneficenza. La maglia del bomber è stata quindi messa in palio: è il premio della lotteria di solidarietà avviata dal centro “Salento Game” di Rosa Rizzato, in collaborazione con “Minniebet”, dall’associazione “Si può fare” e dal “Pausa Caffè” di Andrea Raganato, uno degli amici più vicini al campione monteronese. E nei pressi del bar di via XXI Aprile, dove sarà allestito un maxischermo che trasmetterà tutte le partite della Nazionale, la sera della finale degli Europei la maglietta di Pellè sarà estratta a sorte da un familiare della piccola Giorgia. Sono stati stampati diecimila biglietti che saranno distribuiti al costo “simbolico” di 1 euro ciascuno. L’obiettivo è quindi quello di mettere insieme la somma di 10mila euro da destinare alle cure per la bambina. I tagliandi numerati saranno “in vendita” durante il periodo dei Campionati europei in numerose attività commerciali di Monteroni e di alcuni paesi vicini. Come è noto, da circa un anno Giorgia vive negli Stati Uniti, in attesa di un delicatissimo trapianto multiorgano. Un intervento costosissimo. E mentre la comunità di Monteroni si appresta a vivere un momento storico senza precedenti - un “concittadino” titolare della Nazionale italiana agli Europei - la città non si è dimenticata di fare il tifo per chi sta giocando una partita ancora più importante. “Un monteronese che gioca con la Nazionale agli Europei - spiega Francesco Padovano, uno dei promotori della maratona di beneficenza - è un fatto più unico che raro per la nostra comunità. Lo sport unisce: quale miglior occasione quindi per tifare e fare del bene aiutando chi è in difficoltà? Quindi ho lanciato l’idea agli altri amici di Pellè. Lo abbiamo contattato e gli abbiamo spiegato il nostro progetto. E Graziano ha immediatamente abbracciato l’iniziativa con entusiasmo. E quando nei giorni scorsi è tornato a Monteroni per alcune ore, ci ha portato la maglia autografata che ha indossato durante l’amichevole con la Finlandia e che - ricorda l’amico di Pellè - servirà per aiutare la piccola. Anche se Giorgia si trova negli Usa, dall’altra parte del mondo, il Salento  non l’ha dimenticata. Purtroppo il problema c’era e c’è. E noi faremo il tifo anche per lei”. Intanto, è attiva anche l'evento Facebook “Tutti in campo per Giorgia”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it