TgMSportime/Pallacanestro Monteroni, sette “finali” per agguantare i playout

Pesante sconfitta esterna della Quarta Caffè Monteroni: contro il Carbs Rimini arriva l’ennesimo k.o. di una stagione difficile (72-70). Brilla il settore giovanile.

Davvero tanto amaro in bocca nell’ultima sfida di campionato della Quarta Caffè Monteroni: a Rimini va in scena il solito remake di una stagione con poca luce e molte ombre. La sconfitta, arrivata quasi a fil di sirena, mette un altro notevole freno alle speranze di salvezza dei tarantolati. Nei primi 10 minuti le squadre si affrontano a viso aperto ed i gialloblù sfoderano dal cilindro le ottime prestazioni di Zanotti e Balic.

Il primo parziale si chiude 26 a 24. La seconda frazione prosegue sulla falsa riga della prima, con le squadre che regalano giocate di livello tecnico non indifferente, ad iniziare da un ispirato Leucci. Tuttavia i romagnoli non abbassano la testa e chiudono la prima metà di gioco 39 a 34. Al rientro, Ingrosso, Mavric e Paiano provano a mettere in difficoltà i padroni di casa, risultando sempre imprevedibili e pericolosi in ogni situazione di gioco. Il Rimini si difende ad armi pari e chiude il terzo 59 a 52. L’ultimo tempo è quello che decide le sorti dell’incontro: gli ultimi assalti monteronesi non basteranno per raggiungere i due punti di vantaggio ottenuti dai romagnoli a 100 secondi dalla fine. “Abbiamo fatto il possibile – ha dichiarato nel post-gara coach DimaNon amo parlare dell’arbitraggio, ma è evidente che siamo stati un po' penalizzati in alcuni episodi. Ci sono buone premesse per giocare bene le prossime partite”. Ora testa al derby infrasettimanale contro il Cus Taranto per mantenere vive le speranze di salvezza: la sfida andrà in scena mercoledì 29 marzo alle ore 20 presso il Pala “Lauretti-Quarta”.

Per raggiungere i playout (bisognerebbe agguantare almeno il penultimo posto) servirebbe un netto cambio di rotta: con soli 6 punti conquistati in 25 giornate la Quarta Caffè Monteroni chiude la classifica del girone D a 4 lunghezze dal Cus Taranto, che affronterà proprio nella prossima sfida casalinga. Con 2053 punti subiti è la difesa più perforata dell’intero campionato, mentre l’attacco con 1655 è il terzultimo. Nonostante tutto la tifoseria continua a crederci: ancora 7 giornate per raddrizzare la stagione, un potenziale di 14 punti che potrebbe spazzare via gli incubi di retrocessione.

Le giovanili, invece, continuano a regalare buone prestazioni: successo per l’under 14 nella partita di casa contro la Mens Sana Mesagne per 65 a 45 e vittoria dell’under 20 contro la Pallacanestro Lupa Lecce per 96 a 78. Seconda sconfitta consecutiva per l’under 18, che pecca di brillantezza e subisce il 57-75 dal San Paolo Ostiense; k.o. anche per l’under 16 che esce sconfitta tra le mura amiche contro i pari età della Nuova Pallacanestro Mottola (57-70).

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it