Rubinetti a secco nelle palazzine delle case popolari del Rione dell’Assunta: 17 famiglie, che vivono negli alloggi “Arca Sud” anche con minori e disabili, sono rimaste senz'acqua.

“Ci sentiamo abbandonati”: la famiglia De Riccardis chiede ancora aiuto a 5 mesi dall’incendio. Ed il consigliere Pizzuto punta il dito contro l’amministrazione: “Non possono trattare così le persone”.

Il capogruppo di opposizione, Lino Guido, torna ad attaccare sindaco e amministrazione su due fronti: l’emergenza abitativa a seguito dell’incendio avvenuto in una palazzina del rione dell’Assunta e gli incarichi professionali per il Piano della mobilità ciclabile.

“In risposta alle accuse di abbandono che ci sono state rivolte riguardo il caso della famiglia coinvolta nell'incendio avvenuto al Rione dell'Assunta, vorremmo ribadire che l'Amministrazione non ha solo manifestato vicinanza,

A lamentarsi della situazione è una coppia di coniugi, Angelo De Riccardis e Maria Luperto insieme alla figlia Azzurra. Tutto ha a che fare con l’incendio dell’appartamento nei pressi della zona 167, datato 10 luglio.

In fiamme un appartamento della zona 167. Paura e panico per il vicinato.

Tre monteronesi sono indagati nell’inchiesta sul tentato omicidio di Roberto Giancane. Al centro delle indagini l’agguato dello scorso 29 ottobre, quando il pregiudicato 44enne di Monteroni fu raggiunto da un sicario nel negozio di proprietà della compagna che sorge a Copertino, in via Piave. 

Botta e risposta tra la consigliera di opposizione Mariolina Pizzuto e il sindaco Angelina Storino. Oggetto del contendere l’avvio dei lavori per la riqualificazione di 76 appartamenti delle case popolari del Rione dell’Assunta (zona 167).

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it