L’idea di Trevisi (M5S): ‘A Monteroni un dog park coinvolgendo i percettori del Reddito di cittadinanza’

Il consigliere del M5S Antonio Trevisi ha presentato al Comune di Monteroni un progetto di utilità collettiva per la realizzazione di un parco per cani su un'area verde comunale. Secondo l’idea dei promotori, che hanno già avviato una petizione popolare per avere il sostegno della cittadinanza, nell’allestimento, nella gestione come nella cura del dog park dovrebbero essere coinvolti i percettori del Reddito di cittadinanza

Tra gli strumenti previsti per attuare la misura ci sono infatti l’attivazione e la gestione dei Patti per l’inclusione sociale, per cui il Ministero del lavoro e delle politiche sociali ha istituito la “Piattaforma digitale del Rdc per il Patto per l’inclusione sociale” denominata “GePI”(Gestionale dei Patti per l’Inclusione). A Monteroni sono 388 i beneficiari del reddito di cittadinanza.

L’idea di Trevisi e degli attivisti, che nei giorni scorsi hanno anche lanciato la proposta con un videomessaggio, è quella di realizzare il parco per gli amici a quattro zampe nel rione dell’Assunta (area mercatale), in uno spazio verde attualmente abbandonato che sorge alle spalle del centro della legalità e dell’emiciclo dell’anfiteatro.

“Ho redatto questo progetto - spiega Trevisi - proprio nell’ambito dei Patti per l’inclusione sociale. Attualmente a Monteroni non ci sono spazi riservati ai cani, che non possono così godere del beneficio della corsa e del gioco libero oltre che di aree dedicate ai loro bisogni.  È opportuno, quindi, individuare apposite zone dove realizzare le aree cani, valutando la presenza di zone d'ombra e possibilmente di una fontanella, per permettere agli animali di bere. L’idea, come già accade nei comuni limitrofi di Lecce e Arnesano, è quella di creare uno spazio di sgambamento per cani, recintato e sicuro per rispettare le esigenze di tutti.  Si potrebbe valutare di realizzare l’area di in una zona dell'area mercatale, attualmente in disuso e semi abbandonata”. E non a caso, nei giorni scorsi, in occasione della manifestazione del microchip day che si è tenuta nelle vicinanze dell’area mercatale, gli attivisti hanno avviato una raccolta firme: “Una petizione popolare per chiedere il dog park, certi - spiega Trevisi - che i cittadini ci sosterranno in un progetto utile all’intera comunità".

 

 

 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it