Violenza sulle donne, mozione di Guido: “Fondi per l’autodifesa e commissione pari opportunità”

Riattivazione della commissione pari opportunità, corsi di autodifesa per le donne e la creazione di un fondo a sostegno delle vittime della violenza di genere.

Sono queste alcune delle misure richieste dal capogruppo di Volontà Popolare, Lino Guido, tramite una mozione che sarà messa ai voti nel prossimo consiglio comunale.

“In questi ultimi giorni - premette Guido - si sono susseguiti con spaventosa cadenza giornaliera, così come riportato sulla stampa locale e sui social, episodi di violenza su donne ancora una volta vittime di angherie e di tentativi indesiderati di approccio in zone periferiche del nostro territorio comunale. E più in generale è in atto un’ondata di criminalità che soffia sulla paura, in particolare di donne anziane e non, che vivono da sole e che si barricano spesso in casa subordinando la propria libertà di vita a questa percezione di insicurezza diffusa”.

Secondo Guido, peraltro, “l’opera di presidio del territorio svolta dalle forze dell’ordine, capace spesso di assicurare alla giustizia i colpevoli di questi orrendi delitti, non può però garantire una capillare copertura ad personam del territorio, e che dovrebbe essere quindi compito di un’amministrazione comunale attenta mettere in campo azioni concrete che possano prevenire atti del genere”.

Per l’ex sindaco, quindi, “è giunto il momento di attuare politiche concrete sul tema della sicurezza, al di là di sterili tavole rotonde, per mettere a disposizione delle donne concreti strumenti di difesa da pericoli gravi ed imminenti”.    

Guido mette in fila dunque una serie di proposte a partire dalla creazione nel bilancio comunale di un fondo per la compartecipazione al 50% alle spese di recupero psico-fisico di donne vittime di accertati episodi di violenza di genere e per il patrocinio legale, anche in casi di legittima difesa”. Il consigliere di minoranza chiede poi al comune di farsi carico “dell’organizzazione a totale carico dell’amministrazione, attraverso il coinvolgimento di palestre ed associazioni comunali, di corsi per la sicurezza personale a cui possano partecipare gratuitamente donne interessate a questa opportunità”.

Infine, nella mozione dal titolo “Azioni di sostegno contro la violenza sulle donne”, c’è anche la richiesta di “cofinanziare l’acquisto di bombolette spray a norma di legge per le donne interessate ad avere questo strumento che spesso si è rivelato un deterrente per sventare aggressioni”, nonché di “riattivare la commissione pari opportunità quale strumento di ausilio alle politiche della pubblica amministrazione”.

volantino coser disinfestazione

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it