Nasce l'area metropolitana, si parte dai trasporti. Monteroni nella rete del capoluogo

Trasporti pubblici: anche Monteroni tra gli undici comuni presenti nel protocollo d’intesa firmato con Lecce. L’amministrazione: “cercheremo di rafforzare i servizi per studenti e lavoratori”.

E’ stato firmato venerdì mattina il protocollo d’intesa tra undici comuni salentini ed il capoluogo: il primo passo verso un piano integrato di trasporto pubblico. Con questo documento, sottoscritto a Palazzo Carafa a seguito della deliberazione delle giunte interessate, si da il via ad un percorso di riconoscimento dell’area suburbana di Lecce, per la creazione di un servizio di trasporto più esteso ed accessibile. E tra gli undici comuni sottoscrittori (Cavallino, Lizzanello, San Cesario, Lequile, San Pietro in Lama, Arnesano, Novoli, Surbo, Trepuzzi e Vernole) figura anche Monteroni.

Si tratta di un primo step con l’obiettivo di avviare una rete di trasporti che sia sempre più efficiente ed a misura dei cittadini: “lo scopo è quello di aumentare il comfort delle aree di interscambio – spiegano dall'amministrazione comunale di Monteroni - per arrivare ad un utilizzo costante dei mezzi pubblici e limitare quello delle automobili. Tutto questo, con la finalità di ridurre anche l’inquinamento urbano, cercando di diminuire il traffico e quindi di moderare le emissioni nocive”. Ed ancora: “l’idea è quella di sviluppare un percorso – continua l’amministrazione - che consenta di avere una maggior sensibilità nei confronti di quelle aree vicine a scuole, centri per anziani ecc. Vi sono, inoltre, alcuni studenti o lavoratori che in alcuni casi sono costretti a spostarsi addirittura a piedi verso il capoluogo. Bisogna assolutamente eliminare questo tipo di situazioni”.

Nello specifico, si cercherà di affrontare anche delle problematiche riguardanti il tragitto e gli orari dei bus: “Ad oggi – continuano dall'amministrazione - per andare a Lecce, abbiamo la possibilità di prendere il pullman solo fino a certe ore della mattinata. Bisogna allargare il bacino di utenza. A volte, inoltre, alcuni mezzi pubblici provenienti da Lecce, stazionano solo fino alla rotatoria dell’università, senza entrare nel paese di Monteroni. E’ uno spreco di risorse. Stiamo tentando di fronteggiare anche questo tipo di problematiche, che insieme ad altri progetti come quello della pista ciclabile, non hanno altro che la funzione di migliorare la qualità della vita e di ridurre ulteriori pericoli”.

Ora, dopo questo primordiale accordo, la palla passerà alla Provincia di Lecce. Il documento dovrà infatti essere recepito nel piano di bacino che la Provincia entro l’estate potrebbe sottoporre alla Regione Puglia. La quale, a sua volta, determinerà i servizi minimi, ovvero il chilometraggio ritenuto necessario per garantire un servizio efficiente alla cittadinanza.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it