Ecco “Matilde e il Parco Incantato”, l’esordio letterario del ‘nostro’ Giovanni Maria Scupola

Giovanni Maria Scupola nasce a Lecce e vive a Monteroni da svariati anni. Infermiere della Terapia intensiva di cardiochirurgia del “Vito Fazzi” e scrittore per passione, nonché autore di articoli per testate di informazione infermieristica e locale.

È infatti un collaboratore di punta anche del giornale online TgMonteroni, per il quale si occupa prevalentemente di cultura, scuola e sanità.

È lui l’autore di “Matilde e il Parco Incantato” edito da Edizioni Esperidi con illustrazioni della disegnatrice Lucia Scupola: un libro essenzialmente rivolto ai bambini di età compresa tra i 6 e gli 8/9 anni.

La presentazione ufficiale avverrà lunedì 28 ottobre 2019 alle ore 17,30 presso il Palazzo Baronale di piazza Falconieri.

L’evento è inserito nella rassegna “Incontri d’autore” del comune di Monteroni, in collaborazione con la Pro Loco e la casa editrice Esperidi.

Insieme all’autore interverranno la bibliotecaria Donatella Carrozzini, l’editore Claudio Martino e la book blogger Paola Bisconti che, a seguire, terrà un laboratorio ludico-letterario per bambini.

Porgeranno il loro saluto la sindaca Angelina Storino, la dirigente dell’istituto comprensivo primo polo “Salvatore Colonna”, Loredana Signore, e la dirigente del secondo polo “Vittorio Bodini”, Lory Natale.

Ecco, dunque, l’intervista al nostro amico e collega. Una serie di domande e di curiosità per entrare nel vivo del libro. 

Giovanni, parliamo subito di “Matilde e il Parco Incantato”, il libro che segna il tuo esordio letterario…
I libri aiutano a crescere. Ne è convinta la piccola Matilde, assidua frequentatrice della biblioteca del suo paese, divoratrice di storie. Immergersi nella lettura aiuta Matilde a ricacciare indietro le sue piccole paure tra cui quella di crescere. Il suo decimo compleanno sarà segnato dall’incontro con un libro molto speciale che darà il via ad un viaggio incredibile.

 

Parlaci di te e del tuo amore per la scrittura: come nasce?
È sempre stato un rapporto molto intimo e personale. Nasce tra i banchi delle scuole medie ma solo negli ultimi anni si è perfezionato al punto tale da sentire il bisogno di esternarlo in un’opera. Sempre e comunque a livello di hobby.

 

Quanto tempo hai impiegato a scrivere questo libro?
In un anno circa è diventato realtà. Dopo diversi mesi di ricerca, un giorno mi sono seduto di fronte al mio computer e semplicemente non ho più smesso di scrivere e di rielaborare il materiale a mia disposizione  e … lo faccio tuttora. Sempre.

 

Perché consigliarne l’acquisto e la lettura?
Non c’è emozione più grande di quella che mi regala un libro, in particolar modo quando il personaggio principale con la sua spontaneità riesce a far penetrare fino in fondo, ricordandomi il vero motivo per il quale ho scelto la lettura come ancora di salvataggio. Il libro di cui vi parlo è un’ode ai libri, uno stendardo sotto il quale grandi e piccoli lettori si radunano creando così un ponte che unisce le persone ed invita i curiosi ad avvicinarsi, a non aver paura di percorrere la strada e lasciarsi andare ad un viaggio incredibile qual è la lettura. Matilde è l’amica che tutti vorremmo avere a fianco, una valorosa compagna che, pagina dopo pagina, traccia il percorso mostrandoci quanto sia importante il viaggio e non la destinazione e tutto ciò che possiamo incontrare lungo la via.      

 

Hai una nuova stesura in “cantiere”?
Al momento non vi svelerò nulla. Buona lettura ...

 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it