L’esordio di Martina è dedicato a papà: “Siamo nuvole” è già un successo su Youtube

“Siamo Nuvole”: ecco il singolo d’esordio della cantante monteronese Martina Spedicato. il pezzo, dedicato al padre scomparso, è già un successo su YouTube.

Siamo nuvole mosse dal vento che si abbracciano ad ogni pianto”. Recita così il ritornello del brano di Martina Spedicato: la giovane cantante di Monteroni, che dedica il primo singolo della sua carriera al padre recentemente scomparso.

“Siamo Nuvole”, scritto dalla monteronese ed arrangiato da Giorgio Mogelli (musica di Matteo Maniglio), è infatti un pezzo energico, ma allo stesso tempo molto intimo: “Le nuvole che si incrociano – spiega Spedicato –rappresentano l’abbraccio tra me e mio padre, nel momento in cui entrambi ne sentiamo la mancanza. Questa canzone è tutta per lui”.

Il videoclip musicale, pubblicato su YouTube poche settimane fa, ha già raccolto consensi molto positivi. E nulla, anche nel video, è stato lasciato al caso: “per raccontare il mio sfogo attraverso le immagini – afferma la ventiquattrenne -, ho voluto che accanto a me vi fossero le persone più care. Ecco perché nelle clip compaiono anche mia madre, mio fratello, i miei amici e la mia cagnolina Luna. E’ grazie a loro che affronto la vita nella maniera giusta”. 

La passione per la musica, tuttavia, per Martina nasce fin dalla tenera età: “sono sempre stata quella tipica bambina che appena entra in macchina accende immediatamente la radio” ci confessa. E nel tempo, questa sua “fissazione” si trasforma, quasi per gioco, da un semplice hobby ad un vero e proprio lavoro. Molto singolare è infatti la prima proposta lavorativa che le viene offerta da un conduttore radiofonico: “mi sono esibita in tour come la sosia di Arisa – aggiunge Spedicato - Questa storia è andata avanti per un’intera estate, sino a quando ho iniziato a sentire la necessità di dar vita alle mie emozioni con canzoni che mi appartenessero. Mi ispiro molto a Gianna Nannini: è il mio idolo assoluto. Crescendo ho poi imparato ad apprezzare i Guns n’ Roses, Red Hot Chili Peppers, Skin e Subsonica. Ho sempre capito fin da piccola che il pop-rock sarebbe stato il mio genere”.

Martina è stata anche semifinalista ad AreaSanremo 2018 e finalista del talent “A voice for music” che andrà in onda ogni domenica a partire dall’11 febbraio sul canale 63 del digitale terrestre. Nel suo curriculum vi è inoltre una partecipazione al “Premio Salentino” trasmesso da TV2000.

Niente male per una giovane artista di ventiquattro anni. Che tiene poi ad esprimere un parere sull’attuale livello della musica italiana: “Ci vuole più cantautorato – continua la monteronese - C’è bisogno che l’artista torni a raccontare quello che realmente sente. Sono molto curiosa di ascoltare infatti il brano scritto da Fabrizio Moro ed Ermal Meta al Festival di Sanremo”. E sul futuro: “mi attendono nuove sfide e tanti altri progetti – conclude - Per il momento non mi resta che rimanere soddisfatta del presente”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it