Due giovani, di 32 e 35 anni, sono finiti agli arresti a Monteroni nelle scorse ore. In un caso per possesso di cocaina, nell'altro per una serie di comportamenti vessatori.

Cercano di mettere a segno un furto, ma vengono scoperti e rincorsi. E la fuga a piedi di due giovani monteronesi termina dietro le sbarre. Dopo il giudizio per direttissima, con il patteggiamento a 1 anno e 4 mesi, sono poi finiti ai domiciliari. 

Associazione di stampo mafioso, associazione a delinquere finalizzata alla produzione ed al traffico internazionale di sostanze stupefacenti e spaccio di droga, estorsione, rapina, furto e minaccia aggravata con l’uso delle armi.

Alle prime luci dell’alba, i carabinieri della tenenza di Copertino e della compagnia di Gallipoli hanno eseguito sei misure di custodia cautelare in carcere, emesse dal Gip Carlo Cazzella, su richiesta del pm Paola Guglielmi, nell’ambito dell’operazione denominata “I soliti sospetti”.

Ci sono cinque monteronesi, di cui tre agli arresti, tra le 39 persone coinvolte nell'operazione "Labirinto" portata a termine nella notte dai carabinieri del Ros,

Arrestati poche ore dopo la rapina in tabaccheria compiuta a Copertino. A finire nei guai un monteronese e il suo complice, entrambi pregiudicati. 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it