Addio ad Albano Adorno: avvocato, Giudice di pace ed ex consigliere. In prima linea per i diritti

Si è spento l’avvocato Albano Adorno. Aveva 84 anni. È stato anche Giudice di pace ed ha insegnato matematica e inglese nelle scuole medie e superiori.

Negli anni Ottanta ha ricoperto la carica di consigliere comunale di opposizione a Monteroni, la sua città, facendo trasparire impegno civile, tenacia e innata capacità di approfondire con acume tutte le questioni.

Una sentinella dei diritti e della legalità capace di portare avanti battaglie anche in solitudine o controcorrente e di denunciare qualsiasi abuso senza fare sconti a nessuno: un’indole coriacea che l’ha accompagnato per tutta la vita e in tutti gli ambiti in cui ha operato. Inoltre, si dilettava come verseggiatore: “Albador” era lo pseudonimo con cui siglava i suoi componimenti quasi sempre graffianti. Una figura nota a livello locale come nel panorama provinciale. Lascia la moglie Anna Maria, i figli Mara e Rossano, professore di procedura penale dell’Università del Salento nonché delegato del rettore alle Risorse umane.

I funerali dell’avvocato Albano Adorno si terranno oggi, alle 15.30, nella chiesa madre di Monteroni.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it