Lacrime e sgomento, un padre di famiglia si toglie la vita nella sua macelleria

Choc e incredulità nelle comunità di Monteroni e Arnesano. Un padre di famiglia di 44 anni si è tolto la vita questa mattina all’interno della macelleria di cui era titolare.

Si è impiccato nella sua attività commerciale che sorge nel centro abitato di Arnesano. La tragedia è stata scoperta dai familiari a metà mattina. Il 44enne, Luca Arnesano, viveva a Monteroni con la moglie e i tre figli.

Un dramma che si è abbattuto sulla famiglia e sulle due comunità, dove l’esercente era conosciuto per il suo garbo e il suo sorriso. E soprattutto per essere un grande lavoratore. Anche lui, al pari di tantissimi altri colleghi titolari di pubblici esercizi, doveva far fronte alle difficoltà che da anni attanagliano pure il settore del commercio.

Una tragedia che si è consumata senza che nulla lasciasse lontanamente pensare ad un epilogo così sconcertante. Luca era stimato e benvoluto da tutti. E allo strazio dei familiari si sono aggiunte le lacrime di due paesi. Sul posto sono intervenuti la polizia municipale di Arnesano e i carabinieri della stazione di Monteroni. Dopo un esame effettuato dal medico legale Roberto Vaglio, la salma è stata poi trasferita presso la camera mortuaria dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. E nelle prossime ore il pm di turno, Giovanni Gallone, deciderà se disporre ulteriori accertamenti. 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it