2/Monteroni alla Gmg 2016. Da Krosno a Kraków un po' a malincuore

In questi giorni di preparazione alla Gmg di domenica 31 luglio i ragazzi stanno pian piano maturando anche alcune riflessioni sulla fede, tra queste abbiamo quelle di Matteo Manca e Maria Pia Fasanelli.

Cos’è la vita di fede?  - dice Matteo Manca - La vita di fede non è altro che la vita reale, quella quotidiana. Quando fede e divertimento si uniscono non fai altro che amare quello che Lui ti ha donato. Proprio questo è successo nel primo giorno di gemellaggio con la cittadina di Krosno. Siamo stati accolti come supereroi ma l’unica cosa bella che abbiamo fatto è stata quella di portare a tutti la bellezza di Dio. Sorrisi, emozioni, nuovi amici (italiani e polacchi), preghiera e tanto divertimento segnano la straordinaria avventura che noi giovani stiamo vivendo. Vedere Monteroni che ci dimostra il suo affetto nonostante i 2000 chilometri di distanza ci rallegra e ci fa sorridere ancora di più”.
E se Matteo torna col pensiero al primo giorno di gemellaggio, Maria Pia Fasanelli tira un po’ le somme della settimana di gemellaggio che termina in queste ore… “Eccoci arrivati alla fine della prima parte di questa nostra avventura in Polonia. Oggi è l’ultimo giorno trascorso a Krosno, un paesino sconosciuto, in cui siamo stati accolti da persone altrettanto sconosciute, ma che alla fine sono diventate parte importante della nostra vita. Appena arrivati a Krosno, ad accoglierci abbiamo trovato tutti coloro che sarebbero stati i nostri “genitori” e “fratelli” per una settimana. Inizialmente eravamo tutti spaventati da ciò che ci aspettava… ma solo con il passare del tempo abbiamo capito quanto queste persone sono state importanti per noi in questi giorni. Oltre ad aprire le porte delle loro case a perfetti sconosciuti provenienti dall’Italia, hanno aperto i loro cuori, insegnandoci che per affezionarsi alle persone basta veramente poco, una chiacchierata, una risata o addirittura una canzone. L' ultima serata nella famiglia che ci ha ospitati l’abbiamo trascorsa cantando insieme canzoni conosciute a tutti… e dopo il “concerto” è avvenuto lo scambio di regali per ringraziare tutti loro per l’ospitalità. Ora, anche se molto tristi, dobbiamo lasciare questo paese per entrare in quella che è e sarà la fase fondamentale di questo viaggio. Grazie di tutto Krosno!”.

[didascalia foto: il gruppo dei 112 ragazzi partiti da Lecce per Cracovia]

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it