Monteroni saluta don Adolfo, dopo 31 anni di servizio in Chiesa Madre

Dopo più di trent’anni, cambia il parroco della Chiesa Madre. Monteroni ringrazia e saluta monsignor Adolfo Putignano, arciprete dal 1987.

Dal primo settembre saranno, intanto, effettive le nuove nomine decise dall’arcivescovo Michele Seccia. E mercoledì 29 agosto si terrà la cerimonia di ringraziamento “per il lungo e operoso ministero compiuto a servizio della comunità” da don Putignano, che ha rappresentato un punto di riferimento per intere generazioni sia a livello spirituale che culturale. Il suo impegno, sebbene non più da parroco, continuerà in quel di Lecce. Per lui l’arcivescovo ha riservato un prestigioso incarico: don Adolfo, ex direttore de “L’Ora del Salento” e storico locale, è stato infatti assegnato alla Basilica di Santa Croce come responsabile delle celebrazioni liturgiche e delle attività culturali.

L’evento, in programma questa sera, è stato promosso dall’amministrazione comunale in collaborazione con la parrocchia Matrice e l’associazione “Alessia Pallara onlus”. Alle 18.30, nell’aula consiliare di Palazzo di città, il saluto da parte del sindaco Angelina Storino e del consiglio comunale. Alle 19.15, in chiesa Madre, la liturgia di ringraziamento: don Adolfo presiederà la sua ultima celebrazione come arciprete - alla presenza di autorità, gruppi, associazioni, confraternite - e rivolgerà il suo saluto alla comunità. Infine, alle 20.45, il concerto dell’Ensemble di fiati dell’associazione “Maestro Rocco Quarta” che andrà in scena nella location di Palazzo Pino.

Monsignor Putignano lascia, dunque, la guida della parrocchia dell’Assunta dopo 31 anni di servizio. Era diventato arciprete nel novembre 1987, dopo aver svolto le funzioni di parroco, nei quattro anni precedenti, sempre a Monteroni, nella chiesa dell’Ausiliatrice, la sua comunità di origine. E il suo lungo mandato ha segnato un’epoca. Per Monteroni si tratta dunque di un avvicendamento storico. Nelle scorse settimane, Seccia ha accolto le dimissioni per motivi personali che don Adolfo, 69 anni, aveva ripresentato al nuovo vescovo. E al suo posto, già nei prossimi giorni, giungerà un altro sacerdote monteronese, don Giuseppe Spedicato, finora parroco del Sacro Cuore, che proprio nei giorni scorsi ha salutato la sua comunità (LEGGI ARTICOLO). Tuttavia, la cerimonia del “possesso canonico” si terrà domenica 30 settembre alla presenza dell’arcivescovo.

Un passaggio di consegne, a distanza di oltre trent’anni, destinato a finire nelle pagine di storia della comunità locale. Per don Putignano, invece, si apriranno le porte della Basilica di Santa Croce. 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it