Onorificenza per don Giuseppe: l’arciprete nominato Cavaliere della Repubblica da Mattarella

Don Giuseppe Spedicato insignito dal capo dello Stato Sergio Mattarella con l’onorificenza di “Cavaliere dell’Ordine al Merito della Repubblica”.

Nuova sorpresa e nuovo riconoscimento per l’arciprete di Monteroni all’indomani del suo 25esimo anniversario di sacerdozio celebrato pochi giorni fa. Una nomina che giunge dal Quirinale e che segue l’emozionante biglietto augurale ricevuto dal parroco dalla Santa Sede: un messaggio scritto di proprio pugno da Papa Francesco (LEGGI ARTICOLO).

Il presidente Mattarella ha quindi decorato il prete monteronese, impegnato anche come autore e regista teatrale, col titolo di cavaliere della Repubblica che sarà conferito nei prossimi mesi tramite una cerimonia ufficiale. “Onorificenze particolari per chi le ha meritate sul versante sociale con atti di eroismo, di coraggio, con iniziative e comportamenti di solidarietà, attività culturali per il bene della Nazione. Avete dimostrato che il nostro Paese esprime, nella gran parte del suo tessuto sociale, un senso di comunità che è prezioso”, ha scritto il presidente Mattarella nella lettera inviata ai nuovi Cavalieri. 

Il saluto del Quirinale estesto anche alla comunità  

Ma insieme alla comunicazione dell’onorificenza trasmessa nelle scorse ore dal prefetto di Lecce, Claudio Palomba, il capo dello Stato - attraverso il consigliere direttore dell’ufficio di segreteria del Quirinale, Simone Guerrini - ha fatto pervenire a don Spedicato una missiva personale con gli auguri per i 25 anni di sacerdozio e un cordiale saluto esteso all’intera comunità parrocchiale monteronese:“Gentile Reverendo il Presidente della Repubblica mi incarica di ringraziarla per le espressioni di stima e di apprezzamento che ha voluto indirizzargli, e per averlo reso partecipe della Sua emozione in occasione del 25° anniversario della Sua ordinazione sacerdotale. Colgo l’occasione per inviarle a Lei e ai suoi parrocchiani un saluto molto cordiale da parte del Presidente Mattarella, al quale unisco con piacere il mio personale”.

E per don Spedicato congratulazioni per la nomina a Cavaliere sono giunte anche dal segretario generale della Presidenza della Repubblica, Ugo Zampetti.

“In una società in cui, sempre più spesso, si lamenta la perdita dei valori, voi siete un modello esemplare per le vostre capacità artistiche e culturali e per il vostro spirito di servizio. Il vostro esempio positivo deve guidare la collettività e ispirare le nuove generazioni nel seguire i valori, che voi continuate a incarnare”, scrive Zampetti.

Il ringraziamento del parroco

“Non posso nascondere - afferma don Giuseppe Spedicato - che l’onorificenza a Cavaliere al merito della Repubblica Italiana mi ha commosso e mi ha donato grande gioia. La nomina è arrivata all’improvviso come un raggio di sole che trafigge le nubi, andando a riscaldare gli angoli più intimi della mia vita. Spero davvero che la stessa gioiosa emozione la proviate tutti quando i vostri sogni si realizzeranno. Vi auguro al più presto. Il mio non era un sogno, ma un sogno sognato da altri. Allora, è mio dovere ringraziare con il cuore l’amato presidente della Repubblica, il presidente del Consiglio dei ministri, sua eccellenza il prefetto di Lecce. E tutte le persone e i tanti amici che mi sono vicini con loro affetto e che hanno gioito con me e i miei familiari. A tutti auguro ogni bene per l’impegno a favore della Chiesa, della società, della Nazione, della nostra Monteroni”, conclude il sacerdote.

volantino coser disinfestazione

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it