Addio al vecchio volantino, sconti e offerte in una app. Luca Podo&C in finale SeedUp

Il monteronese Luca Podo sugli scudi: l’applicazione “Ooker” si piazza tra le 8 migliori idee green selezionate da SeedUp. A Napoli la finale del 15 dicembre, in palio un premio di 10 mila euro.

Tre ragazzi salentini conquistano il pass per la finale del concorso nazionale di StartUp promosso da SeedUp: si tratta di Luca Podo (20 anni, di Monteroni), Benito Taccardi (21, Parabita), Stefano Irno Consalvo (21, Collepasso). Tutti giovani studenti di Ingegneria presso l’Università del Salento. La loro idea, innovativa ed ecosostenibile si chiama “Ooker”, un’applicazione mai vista prima, che punta a rafforzare il rapporto consumatore-fornitore: “l’obiettivo principale è quello di creare un network – spiega il monteronese Luca Podo – tra le aziende locali ed i clienti. Andando a superare il vecchio concetto di promozione tramite strumenti cartacei come i manifesti pubblicitari, volantini e brochure”.

In pratica, Ooker sarà in grado di creare una relazione propriamente diretta tra domanda ed offerta. I clienti potranno infatti visualizzare l’inserzione/pubblicità direttamente dal loro dispositivo digitale: “l’azienda carica le offerte online – continua Podo – l’acquirente cerca l’annuncio secondo le sue esigenze, prenota il bene e lo ritira direttamente in negozio. E’ un processo che conta di funzionare soprattutto a livello locale. Con lo scopo di rilanciare l’economia. Da una parte il fornitore ha la possibilità di avere un’opportunità in più di vendita e dall’altra i clienti hanno il vantaggio di avere un’assistenza sotto casa. Noi l’abbiamo chiamata economia a km 0”. Ma non solo. Tra i vari vantaggi, Ooker preannuncia di abbattere anche gli sprechi e l’inquinamento prodotto dai processi tradizionali: “la nostra applicazione – continua il ventenne - ha poi vari aspetti che sorridono all’ambiente: tra questi la riduzione dell’uso della carta con la conseguente diminuzione delle tossine dovute alle stampe, e l’abbassamento delle emissioni di CO2 dovute al trasporto del prodotto. Quest’ultimo punto è molto importante: spesso ordiniamo online, non sapendo che lo stesso bene è in vendita in un negozio a noi vicino”.

Tutto ciò ha quindi convinto la giuria di SeedUp, che ha inserito la loro idea tra le migliori 8 presentate al concorso nazionale di StartUp. Un traguardo sperato e raggiunto dopo ben due fasi di selezione: “il primo step riguardava la presentazione della nostra idea – afferma Podo - Dopo aver passato questa fase abbiamo avuto la possibilità di sostenere un colloquio via Skype con i promotori del concorso. La notizia della finale ci è giunta pochi giorni fa, tra il nostro stupore e la convinzione di poter fare ancora di più per convincere gli investitori a darci fiducia”. Il 15 dicembre prossimo i tre ragazzi partiranno infatti per Napoli: la fase finale per provare a vincere il concorso. Il premio in palio è un finanziamento di 10.000 euro per avviare un progetto aziendale: “Sarà dura – aggiunge Podo - anche perché immaginiamo che i nostri altri 7 sfidanti avranno idee abbastanza valide. Speriamo di fare bene”.

L’ultimo appello è poi rivolto al paese di Monteroni: “la nostra app ad oggi – conclude Podo - è in fase di rodaggio e sperimentazione. Cerchiamo delle attività locali che siano disposte a collaborare gratuitamente per testare la nostra idea. Qualora vi fossero commercianti monteronesi interessati non esitino a contattarci sulla pagina Facebook(Facebook.com/ooker.it).

 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it