In Piazza Candido lo spettacolo di fine anno della scuola di musica dell'Ausiliatrice

Si svolgerà sabato 8 luglio il saggio di fine anno degli allievi dell’Associazione musicale parrocchiale “Maria SS. Ausiliatrice”. Appuntamento alle ore 20:30 in Piazza Candido.

 

La musica è un vero e proprio strumento di abbattimento delle barriere socio-culturali” ad affermarlo è il maestro Matteo Mazzotta, direttore artistico del saggio musicale in programma domani alle ore 20:30 in Piazza Candido. Il concerto, a tal proposito, si svilupperà proprio sotto questo filo conduttore: “Il lavoro svolto – continua Mazzotta - dai docenti, dagli allievi, dai musicisti e dai vari direttivi in questi venticinque anni, è certamente una piccola ma importante dimostrazione di quanto la musica sia necessaria alla vita di una persona, può cambiarla, migliorarla e in alcuni casi addirittura salvarla”.

E non è un caso che il saggio tratterà questi argomenti. L’Associazione Musicale Parrocchiale “Maria SS. Ausiliatrice” attiva dal 1991, infatti, si riconosce molto nei valori della fondazione venezuelana “Simòn Bolivar” del maestro Josè Antonio Abreu. Tramite questa grande opera solidale, trecentocinquantamila bambini e ragazzi venezuelani hanno avuto l’opportunità di trovare un senso alla loro vita, un riscatto sociale e spesso una professione. Il tutto attraverso la costruzione di nuclei e scuole di musica, sparse nelle zone più impervie di un paese sofferente, con lo scopo di raggiungere anche l’ultimo degli ultimi, anche i figli di piccoli “salseros” o di ragazze del “barrio".

Ed è da questa idea che l’associazione monteronese ha tratto ispirazione sin dalla sua nascita: “Nel nostro gruppo può entrare chiunque – continua Mazzotta - dal più bravo al meno bravo, dal ragazzo con situazioni difficili a quello con problemi familiari. Accogliamo tutti affinché la musica possa essere uno strumento terapeutico. Ci sentiamo molto vicini all’associazione Simon Bolivar ed i suoi valori”. Proprio per questo motivo, la serata sarà un vero momento di aggregazione socio-culturale, poiché la musica non conosce età, confini né ceti sociali, ma fa semplicemente da colonna sonora nei momenti più importanti delle nostre vite. Il concerto sarà inoltre arricchito dalla presenza del direttore artistico dell’Associazione Musicale “I Piccoli Musici” di Roma, al quale verrà consegnato un attestato di partenariato, nato attraverso la collaborazione tra le due Associazioni lo scorso anno.

Appuntamento quindi a sabato prossimo, dove sotto la direzione del maestro Matteo Mazzotta e quella del maestro Andrea Carrozzo, i piccoli allievi daranno vita ad un vero e proprio spettacolo musicale dal forte significato: “speriamo che riesca a coinvolgere tutti i presenti – conclude Mazzotta - stiamo lavorando sodo per garantire una bella riuscita finale”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it