Sportello anti-truffa in ricordo del maresciallo Barba, poliziotto-eroe di Monteroni

È dedicata alla memoria del valoroso poliziotto di Monteroni l’iniziativa promossa dalla Polizia di Stato di Brindisi di concerto con la direzione Provinciale di Poste Italiane. Si tratta di uno sportello anti-truffa:

un progetto che porta il nome del maresciallo monteronese Giuseppe Barba, che esattamente 35 anni fa - nell’estate del 1982 - rimase ucciso a seguito di un eroico tentativo di sventare una rapina all’interno dell’Ufficio Postale che sorgeva nel centro abitato del suo paese.

I vertici della questura brindisina, dove Barba prestava servizio, hanno scelto quindi di dedicare al poliziotto-eroe di Monteroni un progetto, avviato agli inizi di giugno, diretto a fornire un ulteriore ausilio informativo ai cittadini-utenti di Poste Italiane, soprattutto agli anziani, spesso bersagli di truffe, anche in tema di moneta elettronica.

Nei primi due giorni lavorativi di ogni mese, presso l’ufficio centrale delle Poste di Brindisi, sarà attivo questo sportello della Polizia.

Alla conferenza stampa di presentazione, tenuta dal questore di Brindisi Maurizio Masciopinto, era presenta anche la moglie del poliziotto.  

LA STORIA

Era il 15 giugno 1982. Giuseppe Barba, che quel giorno era libero dal servizio, si rese conto che era in corso una rapina nelle Poste di Monteroni. Il poliziotto, nonostante fosse disarmato, non esitò a raggiungere l’ufficio postale e a fronteggiare i malviventi: si scagliò contro uno dei criminali ingaggiando una colluttazione nel corso della quale riuscì quasi ad avere la meglio. Anche il secondo rapinatore si lanciò però contro il poliziotto in borghese, permettendo al complice di rialzarsi e di esplodere un colpo di pistola che ferì gravemente il maresciallo.

Giuseppe Barba aveva 49 anni. E dopo oltre un mese di agonia, morì il 25 luglio 1982.

Il Comune di Monteroni, circa 15 anni fa, ha intestato al valoroso poliziotto la via della locale Stazione dei Carabinieri. Intanto, tra qualche settimana ricorrerà il 35esimo anniversario della scomparsa del maresciallo Barba. Un monteronese-eroe che è caduto nell’adempimento di un suo dovere civico, prima ancora che del suo lavoro. Senza dubbio, la sua figura e la sua storia meriterebbero di essere approfondite anche nel suo paese: sia sui banchi di scuola che con iniziative pubbliche e progetti come quello avviato, in quel di Brindisi, dalla Polizia e da Posteitaliane.  

foto brindisisera.it

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it