Senato accademico, Manfreda: “L’università cresce, ma serve una svolta su servizi e trasporti”

Che nessuno sia ostaggio di disservizi”: è l’appello lanciato dal giovane monteronese Davide Manfreda nell’ultima conferenza del Senato Accademico. Dal canto suo il rettore Zara ha parlato di una “università in crescita negli ultimi tre anni”.

Giungono, quindi, importanti spunti di riflessione dall’ultima conferenza di Ateneo, tenutasi lo scorso 9 marzo nel plesso “y” della facoltà di Ingegneria, all’interno del complesso Ecotekne.

Ed è tornato a parlare in aula anche il rettore Vincenzo Zara, che ha fatto leva sui temi riguardanti la didattica, la ricerca e le innovazioni in maniera analitica, con lo scopo di comunicare alla comunità il lieve trend positivo che l’ateneo leccese ha intrapreso negli ultimi anni.

Nel corso della seduta è intervenuto il senatore accademico monteronese Davide Manfreda (Studenti Indipendenti) per focalizzare l’attenzione in merito all’internazionalizzazione ed ai trasporti: “Benissimo il risultato raggiunto con i dottorati all'estero - sostiene Manfreda - tra i primi in Italia per borse di studio, ma ora si vada verso il potenziamento dell'Erasmus per gli studenti, poiché didattica, ricerca e internazionalizzazione, sono in realtà lo stesso aspetto della conoscenza: non si può fare ricerca di qualità senza conoscere la ricerca mondiale; non c'è nuova didattica senza sperimentare i progetti di altri paesi e portarne di nuovi. Ed è assolutamente necessario che l'Università si inserisca nella rete dei trasporti di Lecce”. Ed ancora: “Nessuno deve rimanere indietro - aggiunge Manfreda - e nessuno deve essere vittima di disservizi solo perché lontano dal plesso universitario. Su questo però si chiede l'ascolto e il costruttivo confronto con la dirigenza universitaria, sperando che in breve porti a concreti risultati”.

E le dinamiche e le decisioni dell’Unisalento non possono che avere ripercussioni anche sul territorio di Monteroni, che punta ad essere di fatto - oltre che di nome - una “Cittadella universitaria”.

Il senatore accademico ha poi concluso con un appello all’unità. Nei giorni scorsi peraltro non è certo passato inosservato lo scontro al vetriolo tra l’ex rettore Laforgia e l’attuale magnificio. “Dispiace vedere tanta divisione tra gruppi di professori - afferma Manfreda - quando bisognerebbe remare insieme verso il miglioramento della nostra università. Lancio quindi un appello per l'unità ed il bene comune: le nostre aule della conoscenza non siano per qualcuno il campo di battaglia. Noi da parte nostra rappresenteremo sempre in maniera costruttiva il bene degli studenti”.

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it