Emozione e lacrime al Memorial per Mattia. La statua di Gesù: dono dei genitori alla comunità

Emozione e grande partecipazione per il primo Memorial in ricordo di Mattia Renis, il ragazzo di 22 anni scomparso tragicamente un anno fa in Germania, dove si era appena trasferito per lavoro.

Nella sua comunità parrocchiale di Maria SS. Ausiliatrice di Monteroni si è svolta venerdì sera una cerimonia commovente nel primo anniversario della “nascita al cielo” del ragazzo: prima la celebrazione della messa di suffragio in una chiesa colma di parenti e amici di Mattia come anche di tanti parrocchiani, poi la manifestazione “Mattia gioca con noi” nel campetto dell’oratorio “San Giovanni Paolo II” di piazza Candido (LEGGI ARTICOLO).

Nel corso della liturgia, il parroco don Giorgio Pastore ha benedetto la statua di Gesù misericordioso: un’opera di cartapesta realizzata da Stefania Martino e donata alla comunità dai genitori di Mattia, Simona e Tonio Renis, che fanno parte del gruppo AdMa (associazione di Maria Ausiliatrice”).

Al termine delle celebrazione eucaristica, si è poi disputata una partita di calcetto: in campo anche i familiari del ragazzo. Ha vinto la squadra delle mamme. E ai genitori di Mattia è stata poi consegnata una targa ricordo. “Mattia ha pregato e giocato con noi: ne siamo certi”, sottolineano con emozione i responsabili dell’oratorio parrocchiale che hanno promosso il Memorial. 

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it