In merito alla crisi che imperversa a Palazzo di Città, lievitata ancor di più nelle scorse ore col rifiuto della vicesindaco Sonia Martino di tornare in giunta, prende posizione il gruppo dei 14 firmatari dell’appello “Ripartiamo da noi stessi” che si è appena affacciato sullo scena politica locale e di cui fanno parte, tra gli altri, anche il segretario provinciale di Rifondazione Ernani Favale, il medico Gialma Carlà e gli ex amministratori comunale Pino Quarta e Chiara Marini.

L’ingegnere Ernani Favale, 38 anni, di Monteroni, è il nuovo segretario provinciale di “Rifondazione Comunista”.  È stato eletto nei giorni scorsi, durante il decimo Congresso del Partito della Federazione di Lecce, che si è svolto alla presenza della europarlamentare Eleonora Forenza.

Intanto, a pochi chilometri, in quel di Copertino, spunta un’iniziativa quasi analoga. E nelle scorse settimane si è aperta la fase del confronto in merito alla proposta di un impianto industriale di decarbonizzazione  per il recupero dei rifiuti organici.

Dopo l’esito della Conferenza dei servizi, esulta il fronte del “No”, impegnato da mesi nella mobilitazione. “Monteroni - afferma il sindaco Angelina Storino - ha vinto perché ha anteposto l’interesse pubblico a quello privato, lottando con forza e fierezza.

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it