“On display Monteroni”: disabili in piazza contro ogni pregiudizio

Si terrà domani, 5 AgostoOn display Monteroni” un frammento del progetto internazionale On Display Global, ideato da Heidi Latsky Dance e presentato in Italia dall’associazione “Volontari Giovani ed Handicappati” di Monteroni

con la coreografia della statunitense Sarah Swenson.
Dalle 18 alle 18,30 l’atrio del Palazzo Ducale e Piazza Falconieri diventeranno la cornice di questa manifestazione che ha lo scopo di promuovere una diffusa conoscenza della disabilità allontanando ogni pregiudizio e ogni forma di discriminazione.
Il progetto sottolinea che non vi è differenza di età, genere, colore, razza, abilità, disabilità tra le persone e per questo la Swenson ha creato a Monteroni un gruppo eterogeneo di diversi danzatori che con orgoglio esibiscono la propria identità per uno spettacolo il cui intento è condividere.
La coreografa da tempo lavora con i disabili e negli ultimi due anni ha creato sia un balletto per una compagnia integrata di disabili e non nell’Ohio con la musica di Alessandro Girasoli, sia un assolo per un ballerino cieco.
Sarà un’improvvisazione - rivela l'artista statunitense a proposito del progetto 'On Display' realizzato a Monteroni - come un giardino di statue che il pubblico potrà attraversare. Ogni statua sa che il pubblico la osserva e potrà muoversi secondo il proprio ritmo in maniera libera e spontanea cambiando posizione”. “Ciò che è importante - continua - è che ogni statua potrà scegliere come vuole essere vista”. Questa transizione in movimento (morphing) è qualcosa di molto intimo che spinge il corpo in armonia ad adattarsi ad una nuova posizione, ciò accresce l’impatto emotivo con il pubblico in un continuo e complesso rapporto che si instaura tra osservatore ed osservato e che permea anche la vita quotidiana delle persone diverse, richiamando l’attenzione su se stessi.
I ragazzi dell’associazione “hanno reagito con un’iniziale perplessità a questo progetto - confida uno dei responsabili del centro diurno gestito dall’associazione monteronese, Tonino Mello - intendono la danza in modo diverso, credevano di dover seguire dei passi, di doversi muovere, di avere la responsabilità di seguire quello che dicono gli altri, quando però hanno visto che potevano muoversi a corpo libero si sono calati nella parte, hanno recepito le poche regole ed in tre giorni hanno fatto progressi incredibili”.
L’associazione “Volontari Giovani e Handicappati” di Monteroni è orgogliosa di presentare questo progetto e di creare un marchio che al pari di grandi città come Boston e Rio de Janeiro sarà presente presso la sede Onu dove la performance verrà trasmessa, il 3 dicembre 2016 in occasione della celebrazione della “Giornata Internazionale delle Persone con Disabilità”.
L’associazione, nata nel 1991, è stata una delle prime ad essere iscritta all’Albo regionale delle associazioni. “Successivamente - afferma Mello - è nato il centro polivalente per persone diversamente abili ed è merito del paese come amministrazione e come comunità cittadina se oggi riusciamo a realizzare questo importante progetto e a programmare in futuro altri eventi, sempre rispettando i tempi dei nostri ragazzi”.
L’associazione invita il pubblico a fotografare, filmare, tweettare e postare utilizzando  #WeOnDisplay (senza flash e alla giusta distanza) la “passeggiata nel giardino delle sculture”, come si farebbe in un museo, senza parlare e senza toccare, nel doveroso rispetto delle “opere d'arte”.

Nel backstage di "On display Monteroni"

BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it