Finisce un sogno. Almeno per adesso. Graziano Pellè e la sua Monteroni escono da questo Europeo dopo la sconfitta ai calci di rigore contro la Germania. La macchina da guerra di Conte si arrende ai panzer tedeschi e lo fa nel modo più amaro possibile. L’Italia guerriera si ferma solo davanti ai tiri dal dischetto.

Elisa, 25enne, Monteronese “doc”, aspetta con ansia la partita di questa sera. Tutto normale sino a qui, se non fosse per alcuni particolari: la giovane vive a Neu Isenburg, in Germania, da meno di un anno, a 7 km da Francoforte.

L’Italia si qualifica per i quarti di finale e lo fa ancora nel segno del suo bomber Graziano Pellè. Monteroni è letteralmente esplosa al gol del suo compaesano, arrivato nei minuti di recupero di una partita sofferta ma mai sottotono.

Ritorna l’attesa per la Nazionale Italiana e per gli ottavi di finale di “Euro2016”, che vedranno, con ogni probabilità, il monteronese Graziano Pellè in campo dal primo minuto. Il paese torna così ad attrezzarsi per incitare al massimo il suo concittadino e sperare di rivivere le stesse emozioni della partita inaugurale contro il Belgio.

La perla di Graziano Pellè contro il Belgio - un eurogol da “enciclopedia del calcio” secondo Marco Tardelli - ha fatto esplodere di gioia la sua Monteroni che ha seguito on the road l’esordio azzurro agli europei, tra maxischermi nelle piazze e all’esterno dei bar.

Graziano Pellè contro la Svezia, sarà regolarmente in campo. Sembrano fugati i pericoli di una sua probabile assenza per la lussazione al mignolo della mano sinistra riportata nella sfida con il Belgio.

Da sempre il calcio è croce e delizia di tanti sportivi. Singoli eventi, positivi o negativi, hanno reso famosi illustri sconosciuti portandoli alla ribalta della cronaca.

Il paese è letteralmente esploso al gol del suo bomber Graziano, che oltre a rappresentare la nazionale agli Europei, è ovviamente l’alfiere anche della sua Monteroni.

TgMonteroni.it, CDJ SHOW e Pro Loco Monteroni di Lecce, a sostegno della lodevole iniziativa di raccolta fondi organizzata da "Pausa Caffè", "SALENTO GAME monteroni", "MINNIEBET" e Ass. Cult. "SI PUO FARE ",

Il centravanti monteronese Graziano Pellè “scende in campo” per la piccola Giorgia, la bimba leccese di 7 anni affetta dalla rarissima “sindrome di Berdon”. La storia della sfortunata bambina in questi anni ha commosso e chiamato a raccolta l’intero Salento tra appelli e iniziative di solidarietà.

Pagina 5 di 6
BURSOMANNO

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012  - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it