La spaccatura sul project financing per il cimitero rischia di mettere in ginocchio la maggioranza. Poche ore fa il sindaco Angelina Storino ha azzerato la giunta revocando deleghe e incarichi ai cinque componenti dell’esecutivo: alla vicesindaco Sonia Martino e agli assessori Antonio Madaro, Giorgio Manfreda, Piero Favale e Tommaso Leucci.

Vincenzo Toma lascia il ruolo di capogruppo della maggioranza. Un nuovo scossone a Palazzo di Città che rende ancor più tempestoso il mare in cui veleggia da settimane l’amministrazione comunale di Monteroni.

Un nuovo movimento che nasce dal basso si affaccia nel panorama politico locale. “Ripartiamo da noi stessi Riappropriarci del nostro tempo in un’ottica di condivisione, per discutere in un’agorà aperta in grado di dettare una linea e strutturare un’idea, che va al di là del semplice steccato elettoralistico.

Il consiglio comunale in programma alle 16.30 di mercoledì 7 agosto rischia di trasformasi in una resa dei conti all’interno della maggioranza. In calendario ci sarà di nuovo la delibera per il project financing sul cimitero, ma anche il voto sulla variazione di assestamento generale e sulla salvaguardia degli equilibri di bilancio. 

Dopo tre giorni di devozione e pellegrinaggio al cospetto delle reliquie di Sant’Antonio di Padova presenti in questi giorni a Monteroni, le spoglie del Patrono s’incamminano alla volta del Veneto.

Tensione alle stelle a Palazzo di Città. Mentre le acque della maggioranza sono sempre più agitate, torna in consiglio comunale il project financing da oltre 4 milioni di euro per il completamento e la gestione da affidare ai privati del cimitero di Monteroni. 

Al via i cantieri per il rifacimento dell’asfalto: in tutto 22 strade per un totale di 4,5 chilometri. I lavori cominceranno questa settimana e saranno eseguiti, per un totale di 425mila euro (fondi provenienti dall’avanzo di amministrazione), dalla ditta “Mello srl” che si è aggiudicata il bando di gara con un ribasso del 34,74%. In tutto, a Palazzo di Città sono giunte 93 offerte presentate da altrettante aziende.

Si apre una nuova pagina per la storia della città di Monteroni segnata dalla firma del Patto di amicizia tra il comune salentino e quello di Padova. Un Patto siglato sera, presso il Palazzo Baronale, suggellando lo storico evento del transito delle reliquie di Sant’Antonio di Padova nella comunità di Monteroni.

Grande emozione per l’abbraccio della comunità di Monteroni alle reliquie di Sant’Antonio di Padova, da tre secoli e mezzo protettore del paese. Un evento storico per il paese che accoglie per la prima volta nella sua storia le sacre spoglie del Patrono.

Disavventura a lieto fine per cinque gattini di appena 40 giorni rimasti intrappolati e poi salvati dal buoncuore dei vigili del fuoco. I cuccioli erano stati portati dalla loro mamma sul tetto di un garage di via Monte San Michele, a Monteroni: un punto difficile da raggiungere perché sprovvisto di scala d’accesso.

Tre borse di studio per i ragazzi più braviL’associazione “Alessia Pallara”, come da consuetudine, intende assegnare tre borse di studio rivolte a tutti gli alunni che hanno terminato il primo ciclo di istruzione con l’esame di stato nell’anno scolastico 2018/19 e che hanno frequentato la Scuola secondaria di 1 Grado “I. Falconieri” dell’Istituto Comprensivo “S. Colonna” di Monteroni di Lecce.

Un Patto di amicizia tra le città di Padova e Monteroni nel solco della comune e secolare devozione a Sant’Antonio.

Un altro talento nostrano porta il nome di Luca De Gaetanis, nato il 9 maggio 2000. Per lui la maturità col massimo dei voti conseguita al Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi” di Lecce. Nella sua vita, tuttavia, c’è anche tanto altro: è un arbitro di calcio, si diletta come imitatore e ama il mare, soprattutto quando fa snorkeling per ammirare le bellezze dell’universo sottomarino.

La comunità attende di vivere con emozione e profonda Fede l’incontro con le reliquie di Sant’Antonio di Padova, protettore della città, “maestro della verità e testimone della carità”.

Monteroni e l’intera diocesi di Lecce si apprestano ad accogliere le reliquie di Sant’Antonio di Padova, il “santo dei miracoli” amato e venerato in tutto il mondo.

Matilde Attanasio, nata il 7 agosto 2000, è un’altra giovane eccellenza che frequenta anche il Conservatorio. Intanto, si è diplomata al Liceo Scientifico “Cosimo De Giorgi” di Lecce. E per lei, oltre al massimo dei voti, anche la Lode come coronamento di un brillante percorso di studi. Il suo sogno? Studiare gli effetti della musica sul sistema nervoso.

Nell’elenco dei superbravi c’è anche il nome di Filippo Carlo Carlà, nato il 29 settembre del 2000. Il giovane di Monteroni (che è anche studente del Conservatorio) lascia il Liceo Scientifico "Cosimo De Giorgi" di Lecce con un bel 100. Ecco l’intervista.

Le quattro Confraternite di Monteroni bocciano il project financing sul cimitero. La posizione delle storiche associazioni religiose del paese è stata espressa nel corso del convegno promosso dal Pd tramite la relazione del priore della Confraternita dell’Assunta, Giuseppe Mancarella. E nel mirino delle contestazioni c’è anche il metodo adottato.

Pagina 6 di 83

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it