Alessandro Colonna

10 anni di Futura Monteroni: l’associazione sportiva monteronese festeggia in casa lo storico traguardo. Mister Antonio Pallara: “Uniti ed entusiasti come il primo giorno”.

Facoltà di Medicina a Lecce: Volontà Popolare e M5S chiedono la collaborazione del comune di Monteroni per ospitarla. College di via Trento e Palazzo Baronale in pole position.

 

Il gruppo Fratres di Monteroni fa appello alla solidarietà e chiama nuovamente a raccolta i cittadini domenica 2 settembre, presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce.

 Si può donare dai 18 ai 65 anni e con un peso superiore ai 50 kg. Per informazioni e qualsiasi delucidazione è possibile contattare il gruppo Fratres al numero 3470958794.

 Il ritrovo è fissato dalle ore 8 alle ore 12 presso il centro trasfusionale dell’ospedale Vito Fazzi di Lecce. Qui i donatori saranno accolti dai volontari dell’associazione monteronese e saranno assistiti durante le varie fasi della donazione da medici, infermieri e personale qualificato.

 “Donare è un gesto semplice, sicuro ed indolore che può salvare delle vite umane – afferma il presidente della Fratres Alessio Mistico- L’ospedale ne ha veramente bisogno. Come ogni anno, durante l’estate, vi è sempre una grave carenza che bisogna necessariamente colmare. Confidiamo sulla vostra grande generosità”.

On Display: l’associazione “Giovani e Handicappati” ambasciatrice dell’Onu per la terza volta consecutiva. Appuntamento al 28 agosto in Piazza Falconieri a partire dalle ore 10:30.

L’Onu chiama e Monteroni risponde: al via le riprese del video “On Display”, l’iniziativa internazionale che riunisce in un abbraccio virtuale tutto il mondo della disabilità. E per la terza volta consecutiva, a rappresentare l’Italia, saranno ancora i giovani dell’associazione monteronese: “Per Monteroni, un piccolo comune della provincia di Lecce – spiega il presidente di “Giovani e Handicappati” Tonino Melloquesto è un momento importante e di grande orgoglio. Non solo perché la nostra Associazione è la sola a rappresentare l’Italia nel mondo e vedere il nome del nostro paese nella metropoli americana di New York accanto alle città più famose come Los Angeles, Boston, New York, Atene, Toronto, Lima, Jakarta ci fa un certo effetto. Ma soprattutto perché anche noi, nel nostro piccolo, abbiamo dato un messaggio importante: favorire l’integrazione e l’inclusione attraverso la danza per combattere ogni preconcetto e pregiudizio”

L’iniziativa, organizzata da Heidi Latsky Dance, nasce per combattere l’indifferenza ed i tabù presenti nel mondo della disabilità: per dare, a tutti gli effetti, un segnale forte alle persone con una visione distorta dell’handicap. Tramite un video, i partecipanti hanno infatti l’opportunità di diventare i protagonisti di una sfilata di moda decostruita, in cui l’immagine del corpo ha lo scopo di comunicare emotività e trasparenza agli occhi dello spettatore. Un momento di forte tensione in cui i ballerini, vestiti di bianco, spezzano le catene della monotonia in una performance artistica tutta da vivere.

Un’esperienza unica nel suo genere, che ha già coinvolto i ragazzi di Monteroni per ben due anni, con risultati strabilianti: “Per noi che siamo accanto da 27 anni alle persone con disabilità – continua Mello - è stata la prima volta che abbiamo visto i nostri ragazzi, vestiti come bianche statue viventi, così consapevoli della loro bellezza. Quella bellezza che risiede proprio nella loro differenza. E’ stata una emozione pazzesca che non si può descrivere ma si può solo vivere. Molto emozionati sono stati anche i genitori e i parenti di ognuno dei nostri giovani: sorpresi nel vederli, per la prima volta, così concentrati nell’ eseguire ogni minimo movimento fino a raggiungere la perfezione

Anche quest’anno i ragazzi saranno accompagnati dalle nozioni della coreografa americana Sarah Swenson, arrivata da oltreoceano proprio pochi giorni fa per seguire i “suoi” allievi.

Il video, diretto dal confermatissimo Antonio Manfreda, verrà proiettato in America presso la sede della Nazioni Unite il 3 dicembre 2018. Per il resto, i ragazzi dell’associazione di Monteroni si avvarranno, così come nella passata esperienza, dell’aiuto di due altre realtà del territorio: i 50enni di Monteroni ed Helios. Il servizio fotografico verrà invece affidato a Leonzio Colonna.

Le riprese si svolgeranno il 28 agosto in Piazza Falconieri dalle ore 10:30. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare, anche perché, a detta del presidente Mello, si prospetta un pomeriggio ricco di emozioni: “non vediamo l’ora di tornare ad essere ballerini – conclude – ed entrare a far parte di un mondo che, anche se per pochi minuti, si trasforma in un posto pieno di bellezza ed uguaglianza. Perché in fondo è proprio questo che tale esperienza ci insegna: ogni uomo è un essere libero e non è fatto solo di corpo ma soprattutto di anima”.

“Ma alla fine… chi se ne frega”: ecco il primo romanzo della scrittrice monteronese Chiara Mancarella. Il libro, uscito da poche settimane, è già un bestseller su Amazon.

TgMonteroni. PausaCaffé e Queen’s Pub presentano: FantaMuntruny, il primo torneo di Fantacalcio a tinte monteronesi.

Giovani talenti crescono: ufficiale il passaggio del giovane Michele Quarta dalla Futura al Sassuolo (serie A) e di Nicola Lezzi dal Lecce al Nardò (serie D).

Mauro Lorenzo è tra i migliori 10 nuovi nomi della fotografia di moda in Europa: il 34enne monteronese continua a scalare le classifiche mondiali.

Questa volta è il turno di Sara Salomone. Nata a Lecce il 3 Luglio 1999, vive a Monteroni. Si è diplomata con 100/100 al Liceo Classico Giuseppe Palmieri. Conosciamola meglio.

Pagina 6 di 51

Tutti i diritti sono riservati. È vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti inseriti nel presente portale
TGMonteroni.it
Supplemento online di totemgiornale.it - Registrato al Tribunale di Lecce N° 22/2012 - Direttore Responsabile: Vincenzo Paticchio - Direttore Editoriale: Eleanna Bello

WebMaster: EiX.it